Lo Snapdragon 820 sarà reso pubblico non prima di inizio 2016, ma nonostante ciò sappiamo già che si tratta di un processore avente al proprio seguito solo 4 core (anzichè 8 come la gran parte dei modelli attuali, o 10 come lo è invece il famoso MediaTek Helio x20). Ma perchè in pieno 2016 ci ritroveremo tra le mani un processore di fascia alta avente solo 4 core? C’è forse qualcosa che non va? Non esattamente.

Alcuni rappresentanti di Qualcomm hanno spiegato in maniera chiara e comprensibile a chiunque che la casa produttrice, per lo Snapdragon 820, ha deciso di puntare molto sulle prestazioni rispetto al mero numero di core. La scelta di salire fino a 10 core operata da parte di altri chipmaker è senza dubbio legittima e interessante, ma dà anche vita a un sistema complesso che non è in grado di fornire alcun tipo di certezza in quanto a performances.

Per questa ragione Qualcomm ha optato per rimanere sui 4 core, percorrendo una strada più semplice e pratica ma non per questo compromettente le prestazioni del dispositivo. Lo Snapdragon 820, infatti, si basa su una nuova architettura Kryo che anche con soli 4 core dovrebbe poter assicurare risultati oltremodo soddisfacenti: secondo la compagnia californiana è stato sufficiente lavorare a una maggiore ottimizzazione dei flussi di lavoro (grazie allo smistamento dei vari task che punterà su CPU, GPU, DSP, ISP e via dicendo), per assicurare già degli incredibili risultati.

E i primi benchmark sembrano cominciare a darle ragione. Solo le prime prove con device alla mano, però, sapranno dirci se la scelta di Qualcomm si sarà rivelata lungimirante oppure no!

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • Dryblow

    Concordo con la scelta di qualcoom, meglio affinare prima la configurazione a 4 core piuttosto che bruciare le tappe.