Per Apple è tempo di grandi traguardi: il penultimo trimestre dell’anno si è concluso come al solito all’insegna degli ottimi risultati e, più in particolare, con il raggiungimento dei 48 milioni di iPhone venduti. Si tratta di un traguardo eguagliato per lo più grazie ai nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus che sin dal primo giorno di messa in lancio non hanno fatto altro che destare molti apprezzamenti anche da parte di chi solitamente non confida nelle produzioni della Mela.

Il numero di pezzi venduti riflette inevitabilmente i grandi traguardi messi a segno per quel che riguarda anche altri comparti: come il fatturato che ha ora raggiunto quota 51.5 miliardi di dollari, o come l’utile netto trimestrale che segna 11.1 miliardi di dollari. Rispetto allo stesso periodo del 2014, la differenza è evidente: il fatturato e l’utile di un anno fa erano rispettivamente a quota 42.2 miliardi e 8.5 miliardi di dollari.

Una gran parte del merito va data agli iPhone 6S, dicevamo, ma il business di Apple ha segnato importanti traguardi anche per merito di prodotti che per quanto diversi hanno saputo rispondere alle esigenze del grande pubblico. Del resto anche le vendite di Apple Watch e dei Mac si riflettono sul fatturato attuale, e l’azienda, conscia di questo, non potrà non inaugurare un 2016 con ancor più entusiasmo di prima!

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]