Gene Munster, noto analista di Piper Jaffray, nel suo ultimo articolo si concentra molto su Apple con particolare riferimento alla sua situazione finanziaria e a quelli che dovrebbero essere i suoi prossimi obiettivi. I pareri che esprime sono lucidi e autorevoli, poiché ricordiamo che Munster non è certo “l’ultimo arrivato” in fatto di analisi inerenti il mondo della Mela!

La prima considerazione si basa sul prezzo delle azioni che a suo parere dovrebbe arrivare a quota 172 dollari: niente affatto improbabile, se non altro perchè Apple è certa di raggiungere risultati soddisfacenti nel trimestre che concluderà l’anno 2015. Tutto merito, si dice, dei nuovi prodotti immessi sul mercato come Apple TV, iPad Pro, Apple Watch e i nuovi iPhone 6S.

Il secondo aspetto dell’analisi di Munster è focalizzato su iPhone 7, che a suo dire cambierà di forma, di dimensioni e anche di ulteriori lati fisici: si prospetta ad esempio l’eliminazione del tasto Home che potrebbe mettere a rischio l’esistenza o il più probabile riposizionamento del Touch ID. E poi ci sono i Mac, il cui potenziamento della durata della batteria (reso tale anche grazie a processori e software più efficienti) dovrebbe ripercuotersi positivamente anche per iPhone.

via

ATTENZIONE - E' INIZIATO L'AMAZON CYBER MONDAY!!!! NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PER LA TECNOLOGIA PROPOSTE DURANTE QUESTO IMPORTANTISSIMO EVENTO!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]