Electronic Arts è un colosso nella scena del videogioco, piazzandosi sempre prima o seconda azienda del settore al mondo. Però, è totalmente assente in un genere: il gioco d’azione open-world che in questi anni ha occupato gran parte del mercato con opere come “Assassin’s Creed”, “Grand Theft Auto”, i “Batman: Arkham” e “Middle-earth: Shadow of Mordor”.

Le cose, da quanto si evince da una intervista rilasciata da Soderlund (vice-presidente esecutivo) a IGN, stanno per cambiare. L’EA ha infatti dichiarato di essere pronta a investire in nuove IP (insomma, in nuovi marchi… in nuove serie) e di voler dedicarsi anche a questo genere. Precisamente, un gioco del genere sta venendo sviluppato da Motive, studio della EA creato da Jade Raymond, ex Ubisoft, che ha lavorato a passati episodi proprio di Assassin’s Creed. “Jade Raymond voleva creare qualcosa di diverso” dice Soderlund nell’intervista “voleva creare videogiochi d’azione e anche noi stiamo andando in quella direzione… le nostre strade si sono incrociate, e quindi abbiamo deciso di farlo.”

Motive sta inoltre lavorando a un videogioco di ruolo ambientato nella galassia di Star Wars insieme a Visceral Games, autori della serie di Dead Space e del velocemente dimenticato Battlefield Hardline. Il gioco, di cui non si sa ancora molto, sarà diretto dall’ex-Naughty Dog Amy Hennig.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]