Dopo il sollevarsi di alcune polemiche, Sony ha deciso di correre ai ripari in tempi relativamente brevi e nella più classica delle maniere: tramite un aggiornamento mirato sono stati finalmente risolti i problemi di surriscaldamento che affliggevano Xperia Z5 e Xperia Z5 Compact.

Ma non solo, perchè l’update in oggetto mette una toppa a tutti i problemi di vulnerabilità riscontrati con Stagefright: con la chiusura di tutte queste falle, gli utenti che hanno già ricevuto l’ update riscontrano finalmente dei miglioramenti alle performance della fotocamera, una maggiore precisione dello scanner biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali, ed una gestione del calore ora resa di gran lunga più efficace. Non è però chiaro se nella lista dei problemi risolti figuri anche quello al touchscreen che coinvolge(va) Xperia Z5 Compact.

In ogni caso un grande passo in avanti si può dire sia stato compiuto. L’update ha numero di versione 32.0.A.6.152, è sempre fedelmente basato su Android 5.1.1 Lollipop ed ha un peso di circa 280MB. La sua disponibilità è tale per Z5 (E6603, E6653), Z5 Dual (E6633, E6683) e Z5 Compact (E5803, E5823). E dal momento in cui il roll-out ha già preso un respiro globale, è probabile che nei prossimi giorni arrivi anche nei telefoni degli utenti italiani.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • andrea

    Avrei piacere di sapere se questo aggiornamento ha implicato un qualsiasi depotenziamento dello smart, così fosse non è regolare che le caratteristiche, per le quali un cliente ha scelto l’oggetto, vengano modificate post vendita riducendone le qualità originali dichiarate.

  • Pippo Gi

    Non ha nessun senso acquistare Android usciti nel q4 2015 con processore 808/810 come i nuovi nexus 5x o 6p o la serie Z5 di sony. Sono prodotti con hardware equivalente alla serie uscita nel q2 2015 ma che non hanno subito la stessa svalutazione.

    A oggi uno zeta 5 nuovo lo paghi 600 euro mentre uno s6 lo paghi 450€ nuovo.

    Fare uscire nel Q4 2015 la stessa tipologia di smartphone uscita nel q2 2015 è una presa in giro per il consumatore.