Se c’è una notizia che in questi giorni sta letteralmente sconvolgendo il mondo intero (o quanto meno l’Occidente), quella è senz’altro legata ai fatti avvenuti a Parigi poche ore fa: l’attentato di matrice islamica che ha causato più di 128 morti e altrettanti feriti ha scosso un po’ tutti quanti noi, ma nella sua barbarie e nella sua tragicità, un piccolo barlume di luce è riuscito ad insediarsi. E lo ha fatto, ancora una volta, grazie alla tecnologia (e anche a un po’ di sano destino)!

A raccontare di questa vicenda è il suo stesso protagonista, un uomo di nome Sylvester che racconta ai media di essere rimasto colpito da un frammento della bomba fatta scoppiare da uno dei kamikaze proprio quando si trovava fuori dallo Stade de France, e di esserne rimasto illeso grazie all’aiuto dato dal suo Samsung Galaxy S6 Edge.

Evidentemente il telefono si trovava al posto giusto e nel momento giusto, tanto è vero che grazie alla sua presenza un frammento della bomba è riuscito a non penetrare nel corpo del buon Sylvester compromettendo, questo sì, lo smartphone che si trovava tra le sue mani. Se le cose fossero andate diversamente il ragazzo se la sarebbe cavata nella migliore delle ipotesi con un ricovero ospedaliero, ma il caso, la fortuna ed evidentemente anche una scelta azzeccata in sede di acquisto dello smartphone hanno reso quest’uomo come una vittima rimasta illesa!

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • Pavel Rizzo

    Se fosse stato un Droid Turbo 2 anche il telefono sarebbe rimasto illeso xD

    • AndreaOdone

      si e il terrorista sarebbe morto lui sul colpo XD comunque a parte gli scherzi… che fortuna che ha avuto quest’uomo! :)

  • Simon Templar

    Cogliere l’occasione per far marchette alla Samsung mi sembra quantomeno fuori luogo.

    • AndreaOdone

      A me invece mi sembra enormemente fuori luogo la tua insinuazione… ragazzi attenzione a quello che si dice: critiche ne riceviamo e siamo sempre pronti ad accoglierle con spirito di miglioramento del blog e del servizio. Però questo non vuol dire che possiamo stare fermi e buoni e non incazzarci se ci vengono lanciate delle accuse così false come quella che ci hai appena fatto te…

      Quello dell’articolo è un semplice fatto di cronaca (fortunatamente curioso e nel suo piccolo finito bene…) collegato al mondo mobile quindi non potevamo non parlarne. Se al posto di questo Galaxy S6 Edge ci fosse stato un qualche altro smartphone ne avremo parlato sicuramente in ogni caso.

      • Simon Templar

        Titolo coi punti esclamativi, toni da allegro agnellino, ok la scelta è giusta, marchetta è e pure scritta male. E per favore, i commenti con le faccine

        • AndreaOdone

          se lo dici tu…

        • mattia andrini

          Evitiamo di scrivere insinuazioni completamente sbagliate: seguo questo portale da oltre un anno, non ho mai visto né articoli di sciacallaggio né articoli guidati dalle “mazzette” (anche perché se andassi a vedere qualche articolo risalente alla presentazione di s6 vedresti anche alcune critiche e perplessità). Questo é un semplice articolo di cronaca che coinvolge uno smartphone, per puro caso un ex top di gamma

        • Maurizio

          In un mondo fatto di marchette, come non darle ragione? Peccato che ha sbagliato posto e persona da poter accusare di marchette……seguo gli articoli e le recensioni del Sig. Andrea Odone e le assicuro trattasi di persona al di sopra di ogni possibile insinuazione, specificato questo le auguro una buona serata, possibilmente evitando d’infangare il prossimo.

    • Mattia Gallo

      la prossima volta scrivi tra parentesi: “scusate è che non capisco un cazzo”

      • Simon Templar

        Tua sorella ne capisce bene.
        E piu di uno.

        • AndreaOdone

          per favore…