A volte succede che per le specifiche hardware degli smartphone Android economici siano troppo povere e non riescano a fronteggiare tutto il carico delle applicazioni di Google Play Store. Altre volte smartphone cinesi (e non…) sono appesantiti più di quanto possano reggere a livello software per colpa delle app preinstallate. Inoltre anche i migliori smartphone Android Samsung, Sony, HTC, LG e così via a volte sono poco ottimizzati, in quanto il sistema operativo Android non è ottimizzato per tutti i dispositivi che lo utilizzano come fa Apple con iOS, che lavora solamente su iPhone, iPod e iPad.

Per tutti questi motivi i dispositivi possono risultare lenti, e a volte questo problema persiste sebbene vantino una scheda tecnica sopraffina. Sono molti infatti gli utenti del robottino che lamentano basse performance e cali di FPS nei videogames, impossibilità di lavorare in multitasking, tempi di risposta enormi e tante altre piccole problematiche sui loro terminali. Dispositivi che purtroppo rimangono pur sempre dispositivi mobili e presentano molte più difficoltà di PC desktop, notebook, tablet o anche PlayStation. E questi problemi aumentano ancora di più in presenza di un hard disk pieno e con una moltitudine di dati e file immagazzinati o installati negli smartphone. Si rende quindi indispensabile trovare un modo che permetta di velocizzare smartphone Android per farli tornare alla ribalta.

Che si tratti di Android Marshmallow, Lollipop, KitKat o Jelly Bean non fa differenza, i rallentamenti si fanno sentire quando gli smartphone vengono utilizzati sfruttando al massimo processore, memoria RAM o scheda video, e c’è bisogno di rimetterli in sesto come meglio si può. A questo scopo esistono tanti trucchi, applicazioni, sofware e procedure per alleggerire al massimo gli smartphone Android a poco prezzo e gratis, bisogna solo sapere come scoprirli e come utilizzarli. Prima di andare da Mediaworld, Trony ed Euronics a spendere soldi per acquistare un telefono nuovo, dovreste quindi cimentarvi qualche minuto a scoprire tutto ciò che si può fare per migliorare le prestazioni di ciò che già avete tra le mani che ha un grande potenziale. A questo scopo, dopo avervi mostrato una guida su come velocizzare Windows 10, vi presentiamo una guida che contiene i migliori modi su come velocizzare smartphone Android al massimo. Bisogna solamente accendere il terminale, avere a portata di mano il caricabatterie, armarsi di un minimo di pazienza ed essere pronti a smanettare per qualche minuto, e il gioco sarà fatto.

Come velocizzare smartphone Android: Ripristino di fabbrica

velocizzare smartphone Android

Il ripristino di fabbrica è quella che consideriamo l’ultima spiaggia, opzione inclusa già nel sistema operativo, a cui si può pensare per velocizzare smartphone Android quando non vanno più bene. Esso è in poche parole un reset dello smartphone alle impostazioni di fabbrica, dopo il quale il comparto software del dispositivo ritornerà identico a quando è stato acquistato. L’operazione è assolutamente molto utile se non essenziale o obbligatoria sopratutto se si notano dei peggioramenti delle performance del vostro smartphone Android dopo averlo aggiornato ad una nuova versione software. In ogni caso può essere essenziale procedere al ripristino di fabbrica anche se l’utilizzo del vostro device è stato normale e non avete mai fatto degli aggiornamenti. Anzi, sarebbe addirittura consigliato fare un ripristino di fabbrica ogni tot mesi (almeno ogni 6 mesi) in modo da avere sempre a che fare con uno smartphone sempre performante e alleggerito.

Per effettuare un ripristino di fabbrica bisogna prima effettuare un backup completo, ossia una copia di tutti i dati, le password e le impostazioni in un altro dispositivo esterno o su cloud (ovvero uno storage di memoria online) per poterli salvare dall’eliminazione a cui è soggetta il ripristino. Si può effettuare il backup di tutti i dati tramite il software per PC dello smartphone (per LG è PC Suite, per Samsung è Kies, per HTC è Sync Manager, e così via), oppure si può effettuare il backup dei dati delle applicazioni, password, impostazioni e account sui server di Google. Per farlo basta andare dallo smartphone su Impostazioni, scegliere la scheda Account, quindi toccare Backup e ripristino e spuntare Backup dati personali (cambiare l’account su cui effettuare il backup se non va bene quello già impostato). Fatto ciò, sempre sulla stessa schermata toccate su Ripristina dati di fabbrica, quindi su Ripristina dispositivo. L’operazione eliminerà tutti i dati presenti sullo smartphone e ripristinerà le impostazioni di fabbrica. Riuscirete così a velocizzare smartphone Android in pochi passi. Se il vostro smartphone è talmente malridotto da non riuscire a resettarlo in questo modo si può procedere a un hard reset. Si può effettuare un hard reset entrando nella modalità recovery con la combinazione tasto di accensione + tasto Home + volume su (può cambiare per alcuni dispositivi). Una volta in questa modalità selezionate l’opzione che preferite per resettare il dispositivo. La più drastica è Wipe che elimina tutti i dati dallo smartphone.

Come velocizzare smartphone Android: Installare una Custom ROM (CyanogenMod, ecc.)

velocizzare smartphone Android

La ROM è l’immagine di sistema dello smartphone, ovvero quei dati riguardanti il sistema operativo che non possono essere più modificati dopo l’installazione. Un modo molto efficiente per velocizzare smartphone Android è installare una ROM personalizzata o Custom ROM, ovvero cambiare l’immagine di Android presente sul device sostituendola con una modificata per migliorarne le performance. Le ROM originali degli smartphone infatti contengono un arsenale di app preinstallate che non è possibile rimuovere e che rallentano sensibilmente il dispositivo unite ad altre applicazioni inserite dall’utente, e a volte contengono anche bug e carenza di stabilità. Cose che invece non succedono nelle Custom ROM realizzate su misura per ridurre al minimo i problemi e senza applicazioni preinstallate. La Custom ROM più utilizzata è CyanogenMod.

Per installare l’ultima versione di questa ROM dovete collegarvi in primis alla sezione download del sito di CyanogenMod e cliccare sul nome del vostro dispositivo, quindi spostatevi alla fine della pagina e cliccate su Download Last Release. Prima di installare la ROM per velocizzare smartphone Android effettuate un backup dei dati come descritto nella prima opzione di questa guida perchè verranno eliminati irrimediabilmente. Dopodichè bisognerà sbloccare il bootloader per ottenere i permessi di root e questa è un’operazione diversa per ogni marca di smartphone. Dopo queste operazioni copiate la ROM sullo storage interno dello smarthone, riavviate il dispositivo in modalità recovery con la combinazione di tasti mostrata prima (potrebbe essere diversa in alcune marche) e scegliete l’opzione Wipe (selezionando Advanced Wipe e poi Sistem). Finalmente potete installare CyanogenMod cliccando su Install in Team Win Recovery Project. Vi consigliamo comunque di seguire qualche guida approfondita che potete trovare nel web e che è in grado di spiegarvi passo passo come installare una ROM sul vostro device e quale ROM è la più consigliata.

Come velocizzare smartphone Android: Cambiare Launcher

velocizzare smartphone Android

Il launcher di uno smartphone è una applicazione che permette di cambiare la schermata Home iniziale dello smartphone e il Menu applicazioni e widget sostituendola con un’altra con diverse opzioni e una diversa interfaccia rispetto a quella installata di default. E’ molto utile installate un launcher alternativo per velocizzare smartphone Android in quanto esistono dei launcher molto leggeri che consumano meno le risorse e riescono a girare più velocemente di quelli standard come la TouchWiz di Samsung. Sul Play Store di Google sono disponibili tantissimi launcher, e tra i più famosi citiamo Nova Launcher e Smart Launcher.

Per installare un launcher per velocizzare smartphone Android bisogna semplicemente toccare l’icona del Play Store sul dispositivo, digitare nella barra di ricerca il nome del launcher che si vuole installare e toccare il tasto Cerca. Una volta selezionato il launcher desiderato cliccare su Installa e al termine su Apri. A seconda del launcher si apriranno le varie opzioni per impostarlo e personalizzarlo. Apparirà alla pressione del tasto Home un messaggio che vi chiederà se impostare il launcher come predefinito, vi basterà cliccare su Ok se vi piace per farlo. Tra i migliori launcher del momento vi consigliamo di cercare Smart Launcher 2, WP Launcher, Aviate Launcher, Nova Launcher e Go Launcher EX.

Come velocizzare smartphone Android: App per la pulizia (Clean Master, SD Maid, ecc.)

Per velocizzare smartphone Android si possono anche utilizzare delle applicazioni per la pulizia di esso. Queste sono delle app che restano sempre aperte in background allo scopo di monitorare i componenti liberare lo smartphone dai file inutili (automaticamente o manualmente) e liberare la memoria RAM chiudendo le applicazioni inutilizzate che la consumano. Tra le applicazioni più famose ci sono CCleaner che non contiene pubblicità ma ha giusto le opzioni essenziali (pulizia di memoria interna e RAM) e Clean Master che ha la pubblicità ma ha a disposizione una moltitudine di opzioni diverse (come la disabilitazione permanente di app in background e il raffreddamento), ma anche SD Maid.

Per scaricare ad esempio Clean Master basta toccare l’icona del Play Store, scrivere il nome dell’app sulla barra di ricerca e toccare sul tasto Cerca. Quindi una volta trovata l’app toccare su Installa e infine su Apri. Scegliere l’opzione File inutili per pulire la memoria interna, e Potenzia dispositivo per pulire la memoria RAM.

Se da una parte però Clean Master (o tutti i task-killer in generale come anche Clean Master) permettono di velocizzare uno smartphone Android in maniera abbastanza evidente nel breve periodo, dall’altra, nel lungo periodo tendono essi stessi ad occupare memoria RAM e a consumare batteria. Il loro utilizzo è quindi consigliato, ma è altrettanto consigliato il monitoraggio degli effettivi vantaggi che dovrebbe portare l’app. In poche parole se installando un’app simile vedete che questa funziona e porta risultati bene, se invece non notate miglioramenti o anzi, avete notato dei peggioramenti, vi consigliamo di disinstallarla e procedere a velocizzare lo smartphone Android in altri modi.

Come velocizzare smartphone Android: Overclock

Si tratta di una procedura adatta soprattutto agli utenti più esperti in quanto potrebbe presentare problemi per chi non ne sa molto, e permette di incrementare la frequenza del processore (indicata con i Ghz) oltre il suo limite massimo stabilito dalla casa produttrice. Questa possibilità deriverebbe dal fatto che le aziende imposterebbero sempre un margine di Mhz in più quando progettano le CPU per evitare errori da parte della macchina che le realizza. Quindi in moltissimi casi è possibile aumentare la potenza del proprio processore intervenendo su di questo aumentando la sua velocità in termini di Ghz. Ovviamente considerate che questo metodo nella maggior parte dei casi aumenta la velocità di sistema, però può anche diminuire la durata della batteria e aumentare la temperatura del vostro dispositivo durante il suo utilizzo.

Per effettuare l’overclock bisogna scaricare un custom Kernel da flashare con una Custom Recovery. Per ottenere la Custom Recovery bisogna però prima ottenere i permessi di root sbloccando il bootloader. Una volta flashato il custom Kernel, basterà scaricare una applicazione dal Play Store per regolare la frequenza di overclock come No-frills CPU Control e sarà fatta. Occhio però a conoscere bene che temperature e frequenze da impostare, altrimenti la CPU si potrebbe surriscaldare e causare problemi. Ecco perchè consigliamo questo metodo solo ai più esperti.

ATTENZIONE - E' INIZIATO L'AMAZON CYBER MONDAY!!!! NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PER LA TECNOLOGIA PROPOSTE DURANTE QUESTO IMPORTANTISSIMO EVENTO!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]