Dan Vaderlind, direttore dello sviluppo a DICE, ha annunciato  in un tweet che lo studio dopo “Star Wars: Battlefront” sta iniziando a lavoare al nuovo “Battlefield” (“Battlefield 5”), lo sparatutto multiplayer con cui Electronic Arts è riuscita per anni a fare buona concorrenza al gigante “Call of Duty” di Activision. DICE sta ancora lavorando in parte a “Star Wars: Battlefront”, ai DLC e a ulteriori DLC gratuiti, ma come succede spesso parte della squadra di sviluppo (che resterebbe sennò con le mani in mano per mesi) ha già iniziato a occuparsi di un nuovo gioco.

Non sappiamo ancora molto di questo “Battlefield 5”, ma Electronic Arts ha in passato detto che sarebbe tornato alle solite ambientazioni militari, dopo la sfortunata variazione in tema guardie e ladri di “Battlefield Hardline”. Il gioco ha già anche una finestra di uscita: tra un anno preciso, durante il Natale 2016. Non posso che sperare che, in un periodo in cui lo sparatutto a squadre a obiettivi sembra dominare la scena, “Battlefield” torni e si imponga.

“Star Wars: Battlefront” non ha colpito critica e pubblico. Anzi, secondo GameStop i risultati commerciali del gioco sono stati deludenti anche per chi si aspettava risultati deludenti. Non è uno sparatutto pensato per i giocatori esperti (lo ha dichiarato Electronic Arts stessa) ma creato per permettere ai ragazzini di giocare insieme ai loro genitori nella ambientazione di Star Wars. Cosa che sinceramente vedo solo come positiva in un mercato che certo non manca di sparatutto saturi di giocatori abilissimi che ti fraggano a ripetizione. Si dice ancora “fraggare”?

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]