Il nuovo Google Pixel C ci ha incuriositi sin dal momento della sua presentazione, e lo ha fatto non tanto per il discorso hardware che in sé e per sé è anche molto valido, ma soprattutto perchè si è riuscito a porre come una nuova sfida per casa Google.

O meglio, come un tablet Android capace di trasformarsi in un pratico notebook e per questo mosso dal principio della produttività. Android infatti è piuttosto indietro sotto questo punto di vista rispetto al lavoro fatto da Apple e Windows, e chi vi sta dietro ha tutta l’intenzione di recuperare il tempo perso.

Pixel C è dotato di un ampio display 10.2 pollici con risoluzione 2560 x 1800 pixel, di 3GB di RAM, di un processore Nvidia Tegra X1, della connettività NFC e di fotocamere da 7 e 2 megapixel. Ma al suo seguito troviamo anche un connettore USB Type-C capace di renderlo un prodotto ancor più al passo coi tempi!

Sembra proprio che Google Pixel C possa arrivare sul mercato già da questa settimana, e che sia incline a farlo alle seguenti condizioni: le due versioni con 32GB di memoria potrebbero essere proposte a 499$ mentre quella con 64GB di storage a 549$ (in entrambi i casi occorre aggiungere 149$ per l’implementazione della tastiera). Parliamo dunque di prezzi un po’ altini, soprattutto perchè molto vicini a quelli fatti propri da un Microsoft Surface 3 che in questo specifico segmento di mercato sa farsi rispettare molto bene!

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • Lavoro fatto da apple? XD Non esiste un convertibile Apple, l’unico tablet convertibile in commercio è il Sirface Pro. Ma che articoli scrivete?..

    • Cosimo

      Non c’è scritto che Apple ha realizzato dei convertibili, quanto invece che anche Apple sta lavorando al discorso della produttività (vedi ipad pro). Cito: “per questo mosso dal principio della produttività. Android infatti è piuttosto indietro sotto questo punto di vista rispetto al lavoro fatto da Apple”. Di convertibili neanche l’ombra, e produttività non è necessariamente sinonimo di convertibili. Buona serata:)

      • Perché, ipad pro è prpoduttivo visto che non legge nemmeno pendrive o altro? Vabbè… capisco il discorso eh, non voglio criticare, però mettere sempre apple ovunque mi pare forzato. Buona serata