Sembrava che le cose stessero andando alla grande per iPhone, e in effetti l’asticella delle vendite sta vertendo al rialzo da ormai diversi mesi a questa parte. Eppure questa situazione idilliaca potrebbe subire una battuta d’arresto già a partire dal prossimo anno.

A parlare di questo scenario è l’analista Katy Huberty della banca di affari Morgan Stanley, il quale ha rivisto le stime di vendita per Apple sentenziando una sonora retromarcia: si parla di una diminuzione delle vendite pari al 5.7% che in termini di unità vendute significa -218 milioni. Persino il trimestre in corso d’opera in questa fine 2015 è stato ridisegnato, poiché se tempo fa si prevedeva un +6.1% di vendite ora sembra che l’anno 2015 chiuderà con un trimestre al -0.6%.

Ma come mai questo netto cambio di rotta? Almeno due i motivi che influenzerebbero uno scenario di questo genere: da una parte l’aumento dei prezzi internazionali e dall’altra la saturazione del mercato al di fuori dei confini asiatici. E’ pure vero però che la stessa Morgan Stanley ha affermato che le stime in questione siano state snocciolate tenendo conto del “peggior scenario possibile”, per cui considerando questa precisazione non c’è davvero alcun motivo per cui valga la pena scatenare allarmismi di sorta.

Apple nonostante ciò continua a rimanere stabile e anche delle lievi flessioni nel commercio dei suoi prodotti difficilmente possono, ora come ora, compromettere un quadro che gode obiettivamente di ottima salute.

fonte

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]