Blizzard non ha ancora deciso il sistema economico da adottare nel suo sparatutto multiplayer a squadre “Overwatch” dopo il lancio. In una intervista a Eurogamer, il direttore del gioco Jeff Kaplan ha discusso largamente l’argomento.”Non abbiamo ancora fissato esattamente se ci sarà una monetizzazione aggiuntiva dopo il lancio o no. In parte, perché vogliamo vedere come il lancio andrà e se il gioco avrà successo, e vede con che genere di giocatori avrà e quanto si dedicheranno al gioco.”

“In questo momento, la nostra preoccupazione con Overwatch non è in quanti modi possiamo far soldi con le persone, ma essere sicuri che il gioco sia davvero divertente e che il numero di persone che si divertono a giocarlo sia alto.” È però confermato che personaggi e mappe aggiuntivi saranno dati gratuitamente a tutti i giocatori, come evidenziato recentemente da Kaplan stesso. I giocatori hanno imparato a dubitare di monetizzazione e di microtransazioni, soprattutto quando applicate a giochi già a pagamento con effetti sul gameplay e c’è stata molta pressione su Blizzard perché chiarisse questo punto.

Jeff Kaplan ha poi parlato del sistema di progressione che il gioco avrà. “A differenza che in World of Warcraft o in Diablo, in cui la progressione (quella del tuo personaggio o del suo equipaggiamento) è uno dei principali fattori che  motiva il giocatore, in Overwatch non vogliamo che il sistema di progressione opprima i giocatore dicendo loro cosa fare o come giocare.” Il sistema di progressione non ricompenserà i giocatori con armi migliori o con più energia o con altri simili potenziamenti, ma aumenterà le possibilità di personalizzazione estetica degli eroi. Insomma, ci saranno skin e simili ma non vedremo un sistema alla “Call of Duty” (in cui sblocco armi e accessori) o alla “Evolve” (in cui ottengo potenziamenti migliori man mano che salgo di livello).

La beta di “Overwatch” è al momento in una pausa natalizia, proprio per sistemare elementi come il sistema di progressione, e tornerà nel tardo gennaio. Almeno che, come Kaplan spiega nell’intervista, non siano proprio in quel momento a lavoro su qualcosa di davvero interessante da aggiungere alla build, che potrebbe allora tornare disponibile a febbraio. L’uscita del gioco è attesa per la primavera 2016 (entro il 21 giugno) su PC, Xbox One e PlayStation 4. Per approfondire la questione del sistema economico di “Overwatch” vi rimando a questo mio articolo, in cui discutevo le ragione che hanno spinto Blizzard a non rendere il gioco free-to-play.

 

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]