Nel momento in cui fu annunciata, l’idea portata in auge da Project Ara risultava interessante per certi versi e assurda per altri, ma il concetto di dar vita ad uno smartphone modulare pare ora abbracciare una platea più ampia fino a coinvolgere persino Samsung.

Se Google e Ara hanno dovuto fare i conti con un progetto che pare essersi arenato, la modularità potrebbe presto venire rispolverata dal colosso di Seoul: alcune bozze grafiche apparse in rete fanno intuire che Samsung stia valutando proprio questo fronte ed in particolar modo che voglia trascinare il concetto di modularità al reparto fotografico. L’idea sarebbe quella di permettere l’implementazione di moduli fotografici intercambiabili a seconda delle esigenze che di volta in volta possono venir fuori.

Alcuni tratti del design sembrano in qualche modo richiamare la gamma Galaxy S, mentre altri aspetti si avvicinano alla gamma Zoom. Ma l’idea di fondo rimane sempre e soltanto quella: dar vita ad uno smartphone personalizzabile quanto meno per quel che riguarda l’ambito multimediale (che del resto è uno dei più attenzionati da parte dell’utenza media).

Più avanti vedremo come questo progetto evolverà, poiché intanto c’è comunque un primo risvolto senz’altro interessante. Ma Samsung è realmente pronta per un passo di questo genere?

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]