Notizia di pochi giorni fa è che Apple aprirà il primo Centro di Sviluppo per le applicazioni iOS in Europa ed in particolar modo nella città di Napoli. Ad annunciarlo sono stati Tim Cook e Matteo Renzi nel corso di una conferenza stampa congiunta. Si tratta di una notizia sensazionale per un Paese che come l’Italia tende a sfavorirli, gli investimenti!

Ma quali sono gli scenari che si stanno per aprire con l’arrivo della Mela in terra italiana? Inizialmente il presidente del Consiglio parlava di una realtà innovativa che avrebbe richiamato a sé circa 600 persone, tanto è vero che nelle ore successive si sono rincorse notizie di una “Apple che darà all’Italia 600 nuovi posti di lavoro”.

Eppure le parole del premier sono evidentemente state travisate, perchè più che trattarsi di nuovi posti di lavoro ora come ora ci si ritrova a dover parlare di 600 come il numero degli studenti che saranno selezionati per partecipare ai corsi organizzati da Apple all’interno di un istituto partner di Napoli.

Per il momento quindi, Apple continuerà ad avere 1800 dipendenti diretti in terra italiana e chissà, solo successivamente e magari anche per merito di questo Centro di sviluppo per le app, i numeri della sua forza lavoro potranno incrementare. Attualmente la questione non poggerà su queste basi, ma già il fatto che una grande multinazionale abbia deciso di formare degli sviluppatori italiani per dar loro l’opportunità di lanciarsi nel mondo dello sviluppo app è senz’altro di grande importanza.

fonte: Corriere.it

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]