Nuove voci sul prossimo “Assassin’s Creed”. Dopo vari indizi e fughe di notizie che lo davano ambientato in Egitto (Antico Egitto o Egitto nel periodo della conquista romana?) e in uscita nel 2017, per dare più tempo agli sviluppatori per perfezionarlo e non replicare la figuraccia di “Assassin’s Creed: Unity”, oggi il francofono JeuxActu.com diffonde rumors totalmente diversi. A quanto pare, dietro le ipotesi del sito c’è uno sviluppatore di Ubisoft Montréal e quindi si tratterebbe di informazioni attendibili. Il prossimo “Assassin’s Creed” sarebbe ambientato non in Egitto, ma nell’Antica Roma, e uscirà nel 2016 rispettando il ritmo annuale della serie.

Il gioco sarebbe al 40% del suo sviluppo, e, anche se nessuna data di uscita è stata ancora ufficialmente annunciata, dobbiamo aspettarci di vederlo in vendita il prossimo autunno, rispettando la tradizione della serie di “Assassin’s Creed”. Il gioco sarà ambientato tra il 68 e il 48 a.C., e in esso vedremo la caduta dell’Impero Seleucide (in sintesi: la parte orientale dell’Impero di Alessandro Magno) e la sua annessione a Roma, l’assassinio di Areta III e la battaglia di Pistoia (parte degli eventi della congiura di Catilina). Notare che gli eventi per ora elencati sono tutti precedenti al 60 a.C., quindi resta un bel po’ di storia del gioco di cui non conosciamo ancora niente. Notare anche che due di questi tre eventi sono ambientati nel Medio Oriente, ben lontani dall’Italia e da Roma.

Il protagonista sarà Marco Giunio Bruto. Quel Bruto. Quello dell'”anche tu Bruto figlio mio”(“Tu quoque, Brute, fili mi!”), quello che partecipò all’omicidio di Cesare, insomma. Ma se il periodo di tempo interessato da questo “Assassin’s Creed” è giusto, non vedremo quella parte, in quanto il gioco pare fermarsi all’inizio della Guerra Civile tra Pompeo e Cesare. Comunque, il protagonista visiterà diverse città italiane, tra cui la Roma pre-imperiale durante il Primo Triumvirato (quello tra Cesare, Crasso e Pompeo), e parteciperà a grandi battaglie navali. So che sentivate la mancanza della battaglie navali. Secondo l’informatore, che ha voluto giustamente mantenere l’anonimato ma non se la sentiva di  lasciar girare ancora voci false diffuse da mitomani sconosciuti, in questo nuovo “Assassin’s Creed” vedremo i frutti dell’Eden e lo scontro tra Assassini e Templari da un punto di vista e in un tempo totalmente nuovi.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • giu46

    tornano sempre indietro, ormai non sanno più nemmeno loro come allungare il brodo…