Con l’uscita del nuovo sistema operativo Windows 10, il colosso Microsoft ha deciso di rendere disponibile il download dell’aggiornamento software in italiano gratis. L’aggiornamento gratuito è avvenuto tramite un popup su tutti i PC desktop, i notebook, gli ultrabook ed i tablet (come Microsoft Surface) che possedevano Windows 8 e Windows 8.1 e che soddisfavano quindi i requisiti tecnici per l’update. Per gli smartphone (non quelli Android e iOS come i modelli Samsung ed Apple, bensì quelli di Microsoft ed altri produttori) è stato invece rilasciato Windows 10 Mobile iniziando dal top di gamma Microsoft Lumia 950.

Il fatto che questo sistema operativo, a differenza di Mac e delle altre versioni precedenti di Windows, sia stato reso disponibile in modo gratuito, non vuol dire assolutamente che sia inferiore alle versioni precedenti, anzi. Molti possono pensare che presenti più bug o problemi di stabilità dei predecessori, ma non è affatto così. Windows 10 si è rivelato essere l’OS più sicuro che sia mai stato realizzato dal gigante di Redmond, ed ha fatto molti passi avanti rispetto alle precedenti versioni Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e così via. Ma con questo sistema operativo che ha fatto tanto successo non sono state solamente le prestazioni dei PC, che siano Asus, HP, Lenovo, PC assemblati o quant’altro, a migliorare. Anche l’interfaccia software è diventata sensibilmente più intuitiva e di facile utilizzo, e con essa sono aumentate anche le funzionalità disponibili all’utilizzo. Basti pensare all’assistente virtuale Cortana per capirlo. Di conseguenza è diventato anche molto più accessibile a tutti formattare Windows 10, un’operazione che quando doveva essere effettuata sugli hard disk nelle precedenti versioni di Windows sembrava sempre estremamente complicata. La formattazione è un’operazione che dopo un certo periodo di tempo che si è acquistato un PC anche di ottima qualità da Mediaworld, Trony, Euronics o e-commerce, quasi tutti gli utenti hanno bisogno di compiere. C’è chi vuole formattare perchè ha la memoria piena, chi perchè il proprio computer è stato infettato da virus come malware, trojan, adware e tanto altro, e chi vuole semplicemente ricominciare da zero. C’è anche chi si trova di fronte ad un PC lento, che non riesce non solo a reggere i videogames, ma nemmeno a compiere le operazioni quotidiane come navigare in internet con il browser ed utilizzare i software di lavoro come Microsoft Word, Excel, Adobe Photoshop, Sony Vegas e chissà quali altri. Con le vecchie versioni di Windows, per formattare PC si doveva optare per soluzioni che consistevano nell’accendere il PC con un CD-ROM o DVD inserito. Nel caso si dovesse formattare un’unità disco rigido con sistema operativo installato, c’era il bisogno di avviare il computer da un supporto esterno o da una chiavetta USB contenente il nuovo sistema operativo da installare, e magari anche un programma utility per eliminare i file dal disco rigido. Con l’avvento di Windows 10 invece le cose si sono notevolmente semplificate, infatti oltre alla deframmentazione e alla pulizia disco, le opzioni di formattazione e installazione del sistema operativo sono incluse nel sistema stesso (sono comunque disponibili le opzioni che si utilizzavano prima per una formattazione più completa e personalizzata). In questo modo anche se non si è particolarmente esperti di tecnologia e non si è programmatori o ingegneri, è possibile liberare il PC.

Formattare il PC è un’operazione drastica. Per questo motivo vi consigliamo di effettuare prima di tutto un backup, ovvero una copia di tutti i vostri file importanti: dati, applicazioni, impostazioni, foto, video, documenti, musica eccetera su un servizio di cloud, su un hard disk esterno o ovunque vogliate. Inoltre, se volete formattare solamente perchè avete un PC lento la cui RAM, scheda video o processore non sono abbastanza prestanti, vi consigliamo di seguire prima la nostra guida su come velocizzare Windows 10. Potreste infatti risolvere il problema in questo modo e vi risparmiereste di eliminare tutti i file e le cartelle che avete nel computer. Se non riuscite a risolvere il problema solamente con la guida che vi abbiamo indicato oppure se desiderate pulire il PC o qualsiasi altro device Windows 10 per altri motivi che non hanno a che fare con la lentezza andate invece avanti con questa lettura. Stiamo per presentarvi la guida su come formattare Windows 10 nella maniera più veloce e semplice possibile, per farvi ripartire da capo come se aveste appena acquistato il vostro dispositivo, nella speranza che le prestazioni della macchina per il vostro lavoro e intrattenimento ritornino alla normalità.

Come formattare Windows 10: procedura veloce ed integrata nel sistema senza supporti esterni

Esiste una procedura già inclusa nativamente nel sistema operativo per formattare Windows 10 in modo molto semplice e senza l’aiuto di supporti esterni: si tratta dell’opzione Reimposta PC. Grazie ad essa avverrà tutto in modo automatico e il PC verrà liberato da tutti i file, mentre il sistema operativo verrà installato e potremo usufruire di un computer come nuovo. Si tratta della procedura che è più alla portata di tutti e permette di fare le operazioni indispensabili per formattare Windows 10 tramite un comodo wizard. Vi ricordiamo di effettuare una copia di backup se ritenete che nel dispositivo siano presenti dati importanti.

Per formattare Windows 10 tramite la funzionalità Reimposta PC seguite i seguenti passi:

  1. Cliccate sul tasto Start in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni
  2. Scegliete adesso Impostazioni, quindi cliccate sulla voce Aggiornamento e sicurezza
  3. Sulle schede che appariranno a sinistra cliccate su Ripristino
  4. Nella maschera che si apre, sotto il titolo Reimposta PC, cliccate su Per iniziare
  5. Si aprirà una finestra con due opzioni: Mantieni i miei file e Rimuovi tutto. Cliccate su Rimuovi tutto per cancellare tutti i file, le impostazioni e i programmi installati
  6. Nella prossima finestra che appare ci troveremo di fronte ad altre due opzioni: Rimuovi solo i miei file personali e Rimuovi tutto e pulisci l’unità. Sceglierete, se avete davvero intenzione di formattare Windows 10 completamente, Rimuovi tutto e pulisci l’unità
  7. Nella finestra successiva cliccate su Reimposta, e attendete il riavvio del PC ed il caricamento, con la successiva reinstallazione del sistema operativo e dei driver per i componenti del dispositivo
  8. Al termine dell’installazione apparirà una maschera in cui si dovrà scegliere la lingua e il fuso orario, di solito impostati automaticamente; fatto ciò cliccate Avanti
  9. Cliccate su Accetta per accettare il contratto di licenza, quindi nella finestra successiva cliccate su Usa impostazioni rapide, o su Personalizza impostazioni se desiderate cambiare qualcosa
  10. Fatto ciò si aprirà una finestra in cui dovrete effettuare l’accesso al vostro account Microsoft o crearne uno registrandovi se ne volete utilizzare uno nuovo.

Complimenti, la procedura per formattare Windows 10 è stata terminata con successo ed il vostro dispositivo adesso è pulito ed ha installato al suo interno solamente Windows ed i programmi preinstallati nel sistema operativo di Microsoft.

Come formattare Windows 10: procedura con DVD del sistema operativo o periferiche USB

E’ possibile formattare Windows 10 anche alla vecchia maniera, e quindi munendosi del DVD, di una penna USB, di un hard disk esterno o altri dispositivi di archiviazione di massa con su memorizzata l’immagine del sistema operativo. Questa potrebbe risultare l’unica alternativa disponibile quando si vuole installare un sistema operativo diverso da Windows 10 oppure quando il computer è così danneggiato a livello software (a causa di virus o cancellazioni involontarie) che non si riesce nemmeno a formattare Windows 10 con l’opzione integrata nel sistema stesso. Vi ricordiamo di nuovo di dilettarvi in una copia di backup se credete che nel dispositivo siano presenti dati importanti.

Seguite la seguente procedura per formattare Windows 10 tramite una chiavetta USB o il DVD-ROM del sistema operativo:

  1. Procuratevi il DVD di installazione di Windows 10, oppure scaricate al seguente link il software di Microsoft Media Creation Tool che permette di effettuare il download dell’immagine ISO del sistema operativo da masterizzare su un DVD o su una qualsiasi chiavetta USB o altra periferica hardware di archiviazione
  2. Se non possedete il DVD di installazione e volete masterizzare l’immagine ISO di Windows 10 su un DVD vuoto o una chiavetta USB continuate nella lettura dei prossimi passi. Se invece avete già il DVD o il supporto di installazione saltate al passo 8
  3. Avviate Media Creation Tool appena scaricato: si aprirà una finestra con due opzioni. Scegliete la seconda, ovvero Crea un supporto di installazione per un altro PC, quindi cliccate su Avanti.
  4. Nella maschera che appare, sulla voce architettura, scegliete 32-bit se il vostro precedente sistema operativo era a 32 bit (o se il processore del vostro dispositivo non supporta l’architettura a 64 bit), altrimenti 64-bit. Non consigliamo se volete masterizzare su DVD di scegliere Entrambi perchè le dimensioni dell’immagine aumenterebbero da 2,8 GB a 5,5 GB e ci sarebbe bisogno di un DVD con più capacità di quelli standard. Scelta l’architettura cliccate su Avanti, quindi su Ok
  5. Nell’attuale finestra dovrete scegliere tra Unità flash USB se volete montare l’immagine su una chiavetta USB o hard disk esterno, oppure File ISO se desiderate masterizzare su DVD, dopodichè cliccare Avanti
  6. Verrà adesso scaricata l’immagine ISO. Al termine del download, se utilizzerete un DVD, cliccate sul file scaricato con il tasto destro e scegliete Masterizza immagine disco
  7. Adesso scegliete la vostra unità CD dal menu a tendina, quindi cliccate su Masterizza. Avrete quindi il supporto con su installato il sistema operativo, e adesso si può procedere a formattare Windows 10
  8. Adesso dovrete avviare il PC tramite il DVD o la chiavetta USB con dentro Windows 10. Per farlo dovete accendere il PC ed entrare nel BIOS del computer con la pressione di un tasto, per cambiare l’ordine di avvio. A seconda del dispositivo utilizzato il tasto da pigiare per accedere al BIOS può cambiare. Se all’avvio del PC questa informazione non esce scritta, provate mentre si sta accendendo a premere i tasti F1, F2, F8, F10 o Canc. Di solito uno di questi è il tasto standard per accedere al BIOS
  9. Una volta nel BIOS utilizzate le frecce direzionali per selezionare la voce Boot Order o Startup -> Primary Boot Sequence (che sta per ordine di avvio) e premete Invio
  10. Nel menu che apparirà, se c’è una lista spostatevi con la tastiera sull’unità DVD o quella dell’unità flash USB. Portatela quindi all’inizio della lista delle unità per sceglierla come prima alternativa di avvio. Se invece è presente l’opzione First Boot Device selezionatela e impostate la stessa unità
  11. Fatto ciò selezionate Save and Exit, e ricordate che al termine dell’installazione di Windows 10 dovete rimettere di nuovo l’hard disk come unità di avvio principale con la stessa procedura
  12. Il computer si avvierà di nuovo, stavolta non dovrete premere nessun tasto perchè apparira automaticamente il wizard per installare e formattare Windows 10
  13. Selezionate dai menu a tendina la vostra lingua preferita e quella della tastiera, quindi cliccate su Avanti o Next
  14. Apparirà una finestra con un tasto Installa o Install now: cliccatelo
  15. Se avete il Product Key di Windows 10, presente su un adesivo attaccato da qualche parte sul vostro PC, inseritelo, altrimenti cliccate Salta
  16. Nella finestra che appare scegliete Windows 10 Home se avevate installata sul vostro PC una versione Home di Windows, altrimenti scegliete Windows 10 Pro (c’è bisogno di un codice prodotto se non lo avevate sul PC)
  17. Apparirà un contratto di licenza: mettete la spunta sulla casella vuota e cliccate su Avanti
  18. Nella maschera che apparirà adesso, se volete formattare Windows 10 completamente scegliete la seconda opzione, Personalizzata: installa solo Windows (opzione avanzata)
  19. Scegliete adesso il vostro hard disk principale dove era installato il precedente sistema operativo, quindi cliccate su Formatta e poi su Ok
  20. Terminata la procedura automatica fate clic su Avanti: partirà l’installazione di Windows che durerà alcuni minuti
  21. Riapparirà la richiesta del Product Key, inseritelo se lo avete, altrimenti cliccate Ignora
  22. Se volete personalizzare le impostazioni cliccate sul tasto Personalizza, altrimenti su Usa impostazioni rapide
  23. Vi verrà richiesto ora di creare un account Microsoft o inserire uno già esistente, inserite i dati e cliccate Avanti e Login o Registrati
  24. Vi verrà quindi richiesto se impostare o meno un codice PIN, configurare il servizio cloud One Drive e visualizzare una presentazione sull’assistente virtuale Cortana, fatelo se ne avete voglia, e poi cliccate su Next

Adesso ci sarà una breve procedura automatica per ultimare l’installazione di Windows 10, una volta terminata il processo sarà completato e sarete riusciti a formattare Windows 10 e a reimpostare il PC completamente.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Michele Ingelido

MICHELE, 22 anni, diplomato in Ragioneria indirizzo Programmatori e laureando all'università nella facoltà di Ingegneria Informatica. Sono un appassionato di tecnologia fin da piccolo a 360 gradi, esperto e ferrato su PC, smartphone, tablet e prodotti tecnologici riguardanti la musica. Raggiungo sempre gli obiettivi che mi prefisso con massima costanza e determinazione, e punto sempre a massimizzare l'aspetto etico e professionale nel mio lavoro al fine di fornire risorse complete e affidabili sotto tutti i punti di vista.