La copia di back-up è una operazione importante per smartphone e tablet più di quanto lo è per i PC desktop e per i notebook. Che si tratti di smartphone economici, smartphone cinesi o top di gamma, immaginiamo di avere uno smartphone perso o rubato. Se non riusciamo a recuperarlo avremo perso tutti i dati: foto, documenti, video, musica, applicazioni di Google Play Store, videogames, password salvate su internet e tanto altro. Oppure immaginiamo che il cellulare subisca un forte trauma e si rompa, il discorso è lo stesso. E’ un’operazione che indipendentemente se si ha bisogno di formattare smartphone o meno, è sempre utile compiere per non trovarsi di fronte in casi di emergenza a tutta la propria vita virtuale persa per sempre.

Fortunatamente, con l’avvento dei telefoni di ultima generazione, effettuare un backup dati smartphone Android non solo è possibile, ma è un processo anche abbastanza facile e automatico in tutti i casi. Non c’è bisogno della scienza o di imparare codici di programmazione nel sistema operativo Windows o chissà quale altra diavoleria. Ci sono strumenti software che permettono di farlo in modo abbastanza facile per tutti gli smartphone Samsung, LG, Sony, Huawei, HTC e tutti gli altri modelli. Il sistema operativo Android, a differenza di iOS presente sugli iPhone di Apple, è un sistema aperto che è utilizzato da migliaia di dispositivi diversi di tante case produttrici. Per questo motivo sono state sviluppate molte opzioni e si può scegliere tra diversi tipi di backup e si può scegliere di memorizzare i dati su tanti supporti differenti. Per l’archiviazione di massa si va dagli hard disk alle chiavette USB, dai servizi di cloud come Dropbox e Google Drive alle micro SD, la scelta è davvero vasta per le esigenze di tutti gli utenti.

Con pochi e semplici step potrete mettere al sicuro GB e GB di memoria interna presente sul vostro dispositivo, e non vi preoccuperete mai più dell’eventualità che essi vadano persi e cancellati grazie ad una copia completa. Vi abbiamo precedentemente mostrato la guida su come velocizzare smartphone Android e vi abbiamo presentato anche la guida su come localizzare smartphone Android persi o rubati. Sia per motivi di formattazione smartphone che per tutti gli altri motivi sopra citati effettuare una copia del proprio storage è sempre una cosa importante, quindi vi presentiamo oggi la guida che contiene le migliori alternative su come eseguire un backup dati smartphone Android completo.

Come eseguire un backup dati smartphone Android: Backup e ripristino

backup dati smartphone android

E’ possibile eseguire un backup dati smartphone Android direttamente da una funzione presente nativamente nel sistema operativo. Tramite questa opzione verranno memorizzati i dati delle applicazioni, le password WiFi e le impostazioni nei server di Google, tramite il vostro account che avete associato allo smartphone. E’ molto facile effettuare un backup dati smartphone Android con questa funzionalità in quanto è del tutto automatizzata.

Per utilizzare questa funzione andate sul Menu, quindi toccate l’icona dell’ingranaggio Impostazioni, e dalla finestra che si apre scegliete la scheda Account, quindi toccate su Backup e ripristino. Sotto la voce Account di backup, se non vi va bene quello selezionato impostatene un altro, e poi mettete la spunta su Backup dati personali. Partirà la copia, e se un giorno avrete disinstallato un’app e ne vorrete recuperare i dati o i salvataggi, o vi serviranno password e impostazioni, mettete la spunta su Ripristino automatico per recuperare i dati.

Come eseguire un backup dati smartphone Android: Copia manuale

Il modo più semplice per effettuare un backup dati smartphone Android è collegare il telefono al PC e copiare manualmente i file. In questo modo, navigando tra le cartelle potremo scegliere facilmente quali dati vogliamo salvare e quali non ci interessano. Essendo Android un sistema operativo aperto è facilmente collegabile al PC come dispositivo di archiviazione di massa, quindi come una normale chiavetta USB o un hard disk esterno.

Per effettuare un backup dati smartphone Android con copia manuale prendete il cavo USB dello smartphone e collegatelo alla porta USB del PC. Lo smartphone verrà automaticamente riconosciuto ed installato come una penna USB. Andate quindi su Risorse del computer dal desktop, e dalla maschera che appare scegliete l’unità con il nome del vostro dispositivo. Si apriranno tutte le cartelle che si trovano all’interno dello smartphone. Adesso selezionate i dati che volete salvare e cliccateci sopra con il tasto destro, quindi scegliete Copia. Adesso andate in una cartella del vostro PC o in una memoria esterna, fate clic con il tasto destro su uno spazio vuoto e poi cliccate su Incolla.

Come eseguire un backup dati smartphone Android: Software gestionali

backup dati smartphone android

I software gestionali sono dei programmi che le case produttrici degli smartphone realizzano e mettono a disposizione per effettuare i backup dati smartphone Android ed offrire una migliore e più ordinata visualizzazione dei file da PC (dividendoli ad esempio per categoria).

Ad esempio, per i dispositivi LG l’utility si chiama PC Suite, per Samsung c’è Samsung Kies, per HTC Sync Manager, per Sony PC Companion, per Huawei HiSuite, per Motorola Device Manager e così via per tutti gli altri produttori. La procedura per effettuare un backup dati smartphone Android con ognuno di questi software è sempre diversa ma è molto semplice e basta collegare lo smartphone e fare un clic sulle opzioni apposite. Potete scaricare questi programmi dai siti ufficiali dei produttori, o dal link contenuto sul libretto di istruzioni del vostro dispositivo.

Come eseguire un backup dati smartphone Android: Servizi di cloud (Dropbox)

Come è possibile salvare su internet un account, è possibile anche salvarvi i dati del proprio smartphone. Questo è possibile grazie ai servizi di cloud, ovvero dei siti che offrono agli utenti degli hard disk virtuali situati nei loro server su internet per contenere i dati. Non ci sarà quindi bisogno di creare spazio libero nel proprio PC e appesantirlo, oppure di riempire una chiavetta USB o un hard disk esterno. Di solito questi servizi offrono alcuni GB di spazio gratis, che si possono aumentare pagando un piccolo contributo mensile o annuo. Uno dei servizi più utilizzati è Dropbox, ma ce ne sono tanti altri (come Google Drive, One Drive…).

Potete scaricare l’applicazione Dropbox dal Play Store: toccate su Installa e poi su Apri per avviarla. Vi si presenterà una finestra in cui dovrete effettuare il Login al vostro account oppure crearne uno nuovo. Inserite i dati e date l’Ok. Adesso vi verranno forniti un tot di GB gratuiti su cui salvare i vostri file e si aprirà il vostro spazio disponibile. Vi basterà cliccare sull’icona + e poi toccare su Carica file per aggiungere file al vostro cloud. Scegliete quindi Foto o video oppure Altri file a seconda di ciò che volete caricare, e navigate attraverso le cartelle del vostro dispositivo per selezionarli, dopodichè toccate su Carica. Su Dropbox è possibile anche sincronizzare alcuni elementi automaticamente. Per farlo toccate sull’icona Menu in alto a sinistra e nella finestra che appare toccate sull’icona dell’ingranaggio. Scorrete in giù con uno swipe e troverete due opzioni. Una si chiama Attiva caricamento da fotocamera e serve per sincronizzare automaticamente foto e video, e un’altra si chiama Sincronizza i contatti, e servirà per creare una copia dei numeri di telefono nella vostra rubrica. Potete attivare quella che volete toccandoci sopra.

Come eseguire un backup dati smartphone Android: Titanium Backup

backup dati smartphone android

Titanium Backup è una delle migliori applicazioni sulla piazza per effettuare un backup dati smartphone Android. Possiede numerose funzionalità e con essa si possono copiare dati, applicazioni e impostazioni con possibilità di ripristinare tutto esattamente com’era prima della cancellazione. Potete decidere se scaricare la versione gratis o acquistare quella a pagamento con più opzioni, tra le quali la possibilità di copiare su cloud. Per utilizzarla c’è bisogno di sbloccare i permessi di root, e potete farlo sbloccando il bootloader e flashando una ROM dopo aver effettuato l’accesso alla modalità recovery, magari seguendo una guida apposita.

Potete scaricare Titanium Backup dal Play Store, toccando su Installa e poi su Apri al termine della procedura. Date i permessi all’applicazione di operare autonomamente toccando su Concedi, quindi toccate su Ok. Adesso toccate sull’icona del foglio e decidete quali dati volete copiare: applicazioni o dati di sistema? Una volta scelto selezionate una delle voci tra Backup di tutti i dati di sistema, Backup di tutte le applicazioni utente oppure entrambi. Toccate quindi Avvia e poi premete sulla spunta verde, e il backup verrà avviato. Ripristinare i file è molto semplice, sempre dall’icona del foglio dovrete scegliere Ripristina tutte le app con dati oppure Ripristina app mancanti + dati.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]