Hajime Tabata, direttore di “Final Fantasy XV”, ha detto una cosa piuttosto interessante durante una intervista e Examiner. “[In “Final Fantasy XV”] il gameplay e la narrazione sono davvero una cosa sola cosa. È importante che la storia vada avanti senza forzature, nel modo in cui accade in The Last of Us“. Non è interessante tanto perché viene citato “The Last of Us”: è solo un esempio, non è indicato come un vero spunto per gli sviluppatori. È interessante perché, otto anni dopo “Passage” di Jason Roher (se non lo conoscete, correte a giocarlo), Square-Enix si è finalmente accorta che il suo modo di raccontare non è solo vecchio, ma sbagliato.

Molti, me compreso, hanno storto il naso scoprendo che “Final Fantasy XV” sarà un gioco di ruolo d’azione, con un sistema di combattimento ispirato a quello di “Kingdom Hearts” (ma ripensato in chiave realistica) e agli sparatutto in terza persona. Ma ben venga anche questo se vorrà dire non dover più superare tediosi combattimenti per far muovere una storia che, solitamente, non c’entra niente con i tediosi combattimenti affrontati. Ben venga, se servirà a non avere più giochi come “Final Fantasy X”, in cui lunghissimi filmati occupavano tutta la narrazione e a me toccava giocare invece gli scontri con budini trovati per strada. E partite di Blitzball. Il Blitzball era figo. Infatti non credo di aver mai finito “Final Fantasy X”: arrivato a un certo punto giocavo solo a Blitzball perché… perché ehi almeno giocavo e non stavo a guardare filmati!

“Final Fantasy XV” fa parte della sotto-serie di “Final Fantasy” chiamata “Fabula Nova Crystallis” come “Final Fantasy XIII”, “Final Fantasy XIII-2”, “Lightning Returns: Final Fantasy XIII” e “Final Fantasy: Type-0”. Come “Final Fantasy: Type-0” è ambientato però in un mondo diverso da quello di “Final Fantasy XIII” e condivide con gli altri capitoli di “Fabula Nova Crystallis” solo una comune mitologia, pur essendo inizialmente nato come parte della storia di “Final Fantasy XIII” col nome di “Final Fantasy XIII Versus”.

Per ora il gioco è stato annunciato solo per Xbox One e PlayStation 4 e, secondo una recente dichiarazione ufficiale di Square-Enix, sappiamo che uscirà nel 2016. Alcuni rumor danno precise date di uscita, ma non me la sento di considerare credibili queste indicazioni. Credo però di non sbagliarmi dicendo che il gioco uscirà, prima o poi, anche su PC. Magari sarà necessario aspettare qualche anno, ma dubito che resterà per sempre una esclusiva per console quando quasi tutto il resto di “Fabula Nova Crystallis” è invece disponibile su Steam.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]