“Minecraft Pocket Edition 2” è comparso sull’App Store e, in poche ore, è quarto nelle classifica dei titoli più venduti in America. Venduto per circa 7 dollari, “Minecraft Pocket Edition 2” promette di essere, come il primo “Minecraft” di Mojang e Microsoft, un sandbox/survival. “Finalmente, Minecraft 2 è arrivato sull’App Store questo Natale, in esclusiva! Minecraft è un gioco in cui spacchi e piazzi blocchi. Minecraft 2 porta queste attività su un nuovo livello di eccellenza e originalità. All’inizio, costruite strutture per proteggervi dai mostri notturni, ma mentre il gioco prosegue i giocatori lavorano insieme per creare opere meravigliose e creative.

Esplora mondi creati casualmente e costruisci cose incredibili, da semplicissime case a grandissimi castelli. Gioca in modi creative con risorse illimitate o scava nel profondo della terra nella modalità survival, creando armi e armature per sconfiggere pericolosi nemici. Costruisci, crea ed esplora da solo o con amici su dispositivi mobili o Windows 10″. Ma il gioco non è esattamente come descritto. Intanto, non è fatto da Mojang e Microsoft, e non è un seguito di “Minecraft”. Quello che gli utenti inconsapevoli hanno acquistato è un buggatissimo gioco in cui degli zombi attaccano Scoprion. Scorpion, quello di di “Mortal Kombat”, perché rischiare la denuncia da un solo produttore di videogiochi era troppo poco per gli autori di “Minecraft Pocket Edition 2”. Non compratelo.

L’autore del gioco si firma “Scott Cawthorn” nell’App Store. Presum cheo non sia il vero nome, ma l’obiettivo è far credere agli utenti che il gioco sia realizzato da Scott Cawthon, creatore di “Five Nights at Freddy’s”. Lo ammetto, è un piano perfetto, se si esclude il fatto che questo poveraccio si è appena messo contro l’intera Microsoft. Lo stesso Scott Cawthorn ha messo in vendita anche “Five Night at Freddy’s – All in One Edtiotn” e “Mortal Kombat – New Season”, entrambi naturalmente giochi truffa. Nel gioco appare però quello che è forse il vero nome del truffatore: Viktor Todorov.

L’applicazione sarà presto rimossa su richiesta di Mojang, che si sta già muovendo, ma è una dimostrazione di quanto sia effettivamente difficile controllare queste grandi piattaforme di vendita. Anche su Steam mi è più volte accaduto di vedere giochi truffaldini, usciti da GreenLight per miracolo facendo passare per propri screenshots rubati a giro e concept arts scaricate da internet e poi venduti in Accesso Anticipato dopo un lavoro di un paio di ore su Unity.

 

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]