Nuovi dettagli sul Nintendo NX, la misteriosa console che Nintendo deve ancora annunciare (ha promesso di farlo durante il 2016) ma di cui ancora non si sa nulla. Ufficialmente. Intanto, siamo sommersi dai leak, che ci hanno svelato cose interessantissime: Nintendo NX sarà costituito da due parti, una fissa e una portatile che sarà utilizzabile anche indipendentemente e che uscirà già nel 2016 (mentre per la parte fissa dovremo attendere il 2017). Oggi sono state pubblicate su internet anche le specifiche tecniche del Nintendo NX ma… beh non mi sembrano molto affidabili.

Su Twitter è stato diffuso un sondaggio effettuato da GFK per Nintendo allo scopo di saggiare il mercato e preparare l’uscita del Nintendo NX e, nel sondaggi, sono inclusi moltissimi dati interessanti, ma essi potrebbero non essere definitivi. Anzi, quasi sicuramente non lo sono: l’obiettivo di un sondaggio del genere è quello di saggiare le acque, e per questo possono essere inserite specifiche ipotetiche o proprio diverse da quelle attuali (o future).

Secondo quanto indicato nel sondaggio, il Nintendo NX avrà supporto per achievements, 4K/60FPS streaming video, 900p/60 FPS durante il gioco, possibilità di passare dalla parte casalinga a quella portatile durante le partite e, nella scatola, conterrà sia la barra sensore a cui siamo abituati sin dal Nintendo Wii sia un controller. Alcune di queste informazioni mi colpiscono: ci sarà un controller, cioè il controller del Nintendo NX non sarà la parte portatile della console come avevo inizialmente ipotizzato, e ci sarà una barra sensore per il controller. Il controller potrebbe quindi essere simile a quello di Wii e Wii U, mentre la parte portatile del Nintendo NX andrà a sostituire quello che ora è il gamepad dello Wii U, guadagnando la possibilità di essere però usato indipendentemente.

Andiamo ora alla parte strana, a quella davvero strana: 900p? 900p è una risoluzione usata in alcuni giochi, ma non è possibile che sia la risoluzione di una console, soprattutto quando lo Wii U, a differenza di PlayStation 4 e Xbox One, ha solitamente giochi che girano a 1080p e 60 FPS. Questo dato sembra davvero assurdo. Nintendo pare che stia inoltre investigando sul prezzo di lancio e potrebbe stare ancora decidendo se inserire o no il lettore di dischi. Il supporto fisso dei giochi è effettivamente ormai nella sua fase di declino, e spesso compriamo dischi con dentro solo il downloader per poi dover scaricare l’intero gioco da internet. Nintendo è poi interessata a creare (almeno, sta indagando a riguardo) un possibile servizio su abbonamento, simile a PlayStation Plus, e appare anche l’ipotesi della retrocompatibilità.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Matteo Lupetti

MATTEO "il signor M" LUPETTI (Pisa, 30 aprile 1988) dopo essersi diplomato in Fumetto alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze nel 2010 si dedica a sceneggiature per altri autori, vignette, illustrazioni, grafica, alla autoproduzione con vari collettivi indipendenti e alla scrittura di articoli su videogiochi per vari siti internet. Sta ora studiando Sommelerie.