Epic Games sta svolgendo dei test di una versione Alpha di “Paragon”, il suo nuovo sparatuttto in terza persona/MOBA, per mettere alla prova matchmaking e server. Su Youtube posta via via video di tutorial e aggiornamento per i tester, e questi filmati ci danno la possibilità di scoprire qualcosa in più del sistema di gioco di “Paragon”. Che, comunque, risulterà immediatamente e terribilmente familiare a chi ha giocato a uno o due MOBA negli ultimi anni.

La meccanica di base è quella che probabilmente già conoscete: si scontrano due squadre di cinque giocatori che, aiutati da truppe che vengono generate periodicamente dalla loro base, devono distruggere la base avversaria dopo aver superato vari torri di difesa. Abbiamo la solita mappa (ma stavolta a forma di ellisse) con le solite tre possibili strade tra le due basi e la “giungla”, cioè luoghi in cui si trovano nemici che sono controllati dalla Intelligenza Artificiale e che possono essere sconfitti per ottenere vari vantaggi.

Abbiamo le abilità (quattro per personaggio apparentemente, più la solita Ultimate) da potenziare a ogni avanzamento di livello. Abbiamo una funzione che ci permette di teletrasportare velocemente il personaggio in base se ha subito troppi danni e rischia di morire e una funzione, il Travel Mode, che permette di muoversi più velocemente (sostanzialmente, l’equivalente della cavalcatura di “Heroes of the Storm” o di altri giochi). Insomma, le caratteristiche base di ogni MOBA ci sono tutte, pari pari.

Potenzialmente più interessante, e nuova, è la meccanica delle Carte. L’equipaggiamento dei personaggi è costituito da Carte. Ogni giocatore può costruirsi un mazzo di Carte, scegliendo tra quelle che ha sbloccato tramite il sistema di progressione, e poi può equipaggiarle durante i combattimenti e sfruttare i loro effetti (attivi o passivi), come se fossero i normali oggetti di “DOTA 2” o di “League of Legends”. L’interfaccia di questa parte, va detto, è ancora piuttosto spartana, ma parliamo pur sempre di una semplice versione Alpha.

“Paragon” sarà disponibile per PC e PlayStation 4. A primavera dovrebbe iniziare il suo Accesso Anticipato, e durante l’estate del 2016 il gioco entrerà in Beta. Epic Games, autori del gioco, hanno alle spalle una storia piuttosto importante, che va da “ZZT” a “Unreal” e “Gears of War” e, per quanto ora come ora il gioco mi sembri un po’ troppo “classico” come meccaniche, sono curioso di vedere come queste meccaniche ormai chiaramente definite usciranno fuori in un loro sparatutto in terza persona. Tra l’altro, l’aspetto grafico di “Paragon” è già entusiasmante.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]