Avevamo anticipato che “Destiny 2” era stato rimandato al 2017, e avevamo in quell’occasione espresso dubbi sulla programmazione del 2016 per “Destiny”, che temevamo sarebbe rimasto senza contenuti nuovi e importanti. “Destiny” è attualmente spinto avanti solo da piccoli eventi a tempo limitato, e la mancanza di prospettive concrete per il gioco crea malumore nella sua comunità. Invece, pare che Bungie voglia arricchiare “Destiny” di una nuova espansione, in uscita quest’anno, importante quanto fu “Il Re dei Corrotti”.

È un importante cambio di strategia rispetto al piano decennale originale deciso da Activision e Bungie, che prevedeva, di anno in anno, l’alternarsi di un nuovo capitolo di “Destiny” e di una grande espansione (chiamata “Comet”). Activision ha confermato però la decisione nella relazione sul quarto quarto dell’anno fiscale, spostando “Destiny 2” al 2017 senza specificare una data o una finestra di uscita.

Non è purtroppo sicuro che esca invece l’espansione. Activision parla di una “nuova grande espansione” e “prevede” di distribuirla nel 2016, ma non cita neanche in questo caso date o finestre precise. Il recente cambio di strategia per “Destiny” corrisponde a un cambio al vertice di Bungie: Pete Parsons ne è diventato CEO e Harold Ryan ha lasciato, dopo 15 anni, il suo ruolo di presidente senza dichiarare i motivi della sua scelta (probabilmente obbligata).

ATTENZIONE - E' INIZIATO L'AMAZON CYBER MONDAY!!!! NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PER LA TECNOLOGIA PROPOSTE DURANTE QUESTO IMPORTANTISSIMO EVENTO!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]