Questa settimana una piccola gemma del videogioco italiano, e del videogioco horror in generale, è arrivata su Steam: “Imscared” di Ivan Zanotti. “Imscared: A Pixelated Nightmare” è ormai un classico del videogioco horror indipendente ed è stata una delle opere che ha contribuito alla rinascita del genere dopo l’abbandono da parte della grande industria (abbandono che, se escludiamo “Alien: Isolation”, continua sostanzialmente tuttora).

Realizzato in una grafica tridimensionale a bassa definizione e dai pixel ben in vista, “Imscared” parte dalla formula classica definita da “Amnesia: The Dark Descent” e “Slender: The Eight Pages”, cercare oggetti mentre qualcuno… qualcosa… cerca te, e sorprende poi il giocatore rompendo la quarta parete e continuando a seguirlo anche nella vita reale. Provatelo (se avete il coraggio) e capirete a cosa mi riferisco.

“Imscared” è ora disponibile su Steam a €3,99 e, davvero, non posso raccomandarvelo abbastanza. Sino al 10 febbraio è pure scontato del 25%. Se volete provarlo prima dell’acquisto trovate su Gamejolt la versione originale e gratuita, quella che ho giocato io più o meno all’epoca dell’uscita nel 2012. La versione ora rilasciata su Steam è, però, decisamente più ricca e lunga di quella originale, quindi considerate “Imscared” del 2012 come solo una demo di quello che offre la versione finale appena uscita.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]