Sono stanco di leak del Nintendo NX. Nintendo alzi la testa e dica “ok basta così vi diciamo come è fatto”, abbia pietà di noi e ci dia qualche coordinata precisa. Almeno il nome della console, così smettiamo di chiamarla “Nintendo NX”. Appena dopo la (possibile ma non certa) conferma di un programma ufficiale per il 2016 in cui la nuova console appariva in uscita a dicembre, abbiamo nuove informazioni sul Nintendo NX. Si tratta, stavolta, di specifiche tecniche, interessanti perché perfettamente in linea con molte informazioni già in nostro possesso. L’unica cosa di cui mi sembra si stia parlando sempre di meno è della presenza di una seconda parte, portatile e indipendente. Anche questo leak è interpretabile, infatti, come interamente riguardante una parte casalinga.

Le informazioni sono state diffuse da DualPixels e, come al solito, vanno prese con un po’ di sospetto. Il Nintendo NX è ancora molto misterioso, e nonostante tutti questi leak io ancora non son riuscito a capire quali kit di sviluppo siano stati già distribuiti, e se la parte portatile uscirà prima di quella fissa. A questo punto, non so più neanche se esiste davvero una parte portatile. La fonte, chiamata Geno, ha alle spalle un grande numero di soffiate rivelate autentiche, riguardanti PlayStation 4, Microsoft e Nintendo ed è quindi ritenuta credibile.

Il Nintendo NX avrebbe iniziato la sua produzione nel 2014, ed è una creatura di Satoru Iwata, il suo ultimo progetto, e pare che questo stia particolarmente motivando Nintendo, che vuole che l’eredità di Iwata sia rispettata e valorizzata dal Nintendo NX. Tra le informazioni tecniche diffuse da Geno ce ne sono alcune davvero curiose e interessanti: il Nintendo NX avrà una chiavetta HDMI, che potrà essere staccata dalla console attaccata in qualsiasi presa HDMI per sfruttare una versione potenziata dello streaming dello Wii U.

A proposito di interattività con altri dispositivi, lo Wii U potrà interagire via Bluetooth con tutto, per esempio con smartphone e tablet. Uno potrà rispondere a messaggi e chiamate sul cellulare dal Nintendo NX mentre gioca.Le levette analogiche del controller avranno un piccolo motore, che servirà a garantire un feedback al giocatore reagendo a quello che accade nel gioco simulando, per esempio, il rinculo delle armi da fuoco. Siccome si parla di levette analogiche, mi aspetto che il controller sia quello mostrato tempo fa in un brevetto e da me interpretato come parte portatile del Nintendo NX.

La potenza della console sarà simile a quella dell’Xbox One, e stavolta ogni gioco che sarà presentato per PlayStation 4 o console Microsoft potrà potenzialmente, e con facilità, essere sviluppato anche in versione Nintendo, e questo sarà vero soprattutto per i giochi che sfrutteranno l’Unreal Engine 4. Nintendo ha ritardato a distribuire i kit di sviluppo perché quindi, semplicemente, non ce n’era bisogno: il codice usato per le console Sony e Microsoft funziona già perfettamente, senza modifiche, su Nintendo NX.  Questa parte mi torna di meno, considerando le unicità che l’interazione tra la parte portatile e la parte casalinga dovrebbe garantire e le notizie di possibile condivisione della potenza di calcolo tra le due parti.

Nintendo NX combinerà funzioni multiplayer con Realtà Aumentata e Street Pass, continuando sulla strada del Nintendo 3DS e dell’annunciato e attesissimo “Pokémon GO”. Ma la console pare che sarà anche estremamente facile da usare e dotata di un sistema operativo estremamente potente, capace di gestire molti dispositivi contemporaneamente e pensato basandosi sui sistemi operativi dei dispositivi mobili. Aspettiamoci un menù delle app, insomma.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]