“Odin Sphere” per PlayStation 2 era un picchiaduro a scorrimento. Lo ho visto classificato come videogioco di ruolo, lo ho visto classificato persino come Metroidvania, ma è un picchiaduro a scorrimento, che non offre alcuna scelta su come crescere il proprio personaggio (in compenso, offre un sacco di crafting e di gestione dell’inventario). Ma “Odin Sphere: Leifthrasir” per PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita sarà assai  diverso dalla versione originale del gioco, con un sistema completamente nuovo di crescita del personaggio e un grande skill tree. Davvero, sembra di guardare un altro gioco.

Assorbendo Fozoni, frammenti dell’anima dei nemici uccisi, acquisterò esperienza che potrà essere spesa per potenziare il personaggio e acquisire nuove abilità. In “Odin Sphere” i Fozoni servivano a riempire la barra degli MP, ad aumentare il livello del personaggio con le magie, poche abilità utilizzabili sporadicamente (anche se spesso di grande utilità), e potevano essere spesi, invece che per far crescere il personaggio, per coltivare piante e alberi da frutto negli ambienti di gioco. Bastava piantare un seme e aspettare che assorbisse i Fozoni per avere un albero di pecore mature. Sì, ho detto un albero di pecore. Cosa vi siete persi se non avete giocato a “Odin Sphere”…

C’è poi tutto un nuovo sistema di combo personalizzabili legato alle abilità. Insomma, “Odin Sphere: Leifthrasir” offrirà un combattimento esageratamente più profondo del precedente capitolo.  Però, è anche un modo molto complicato di lavorare su quello che era, appunto, un piacchiaduro a scorrimento, con cinque personaggi con tre-cinque abilità a testa da imparare e da sfruttare e qualche incantesimo potente ma secondario.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]