Call of Duty porta la guerra nello spazio?

Sappiamo che Infinity Ward sta sviluppando il “Call of Duty” che uscirà questo anno per PlayStation 4, Xbox One e PC, ma non abbiamo ancora nessuna informazione ufficiale sul gioco. Shinobi, una talpa che ha spesso diffuso segreti dall’interno dell’industria del videogioco, ha deciso di svelare alcuni dettagli sul nuovo sparatutto della serie di Activision. A quanto pare, il “Call of Duty” che uscirà questo anno sarà uno sparatutto fantascientifico ambientato in un lontano futuro e con parti di combattimento nello spazio.

Il nuovo “Call of Duty” sarà probabilmente svelato durante l’E3 2016, questa estate, ma non mi sorprenderebbe sapere che la sotto-serie iniziata da Infinity Ward, “Call of Duty: Ghosts” è stata sospesa dopo il mancato successo del primo capitolo e che ora stanno venendo esplorate nuove direzioni. Attualmente, Activision garantisce a “Call of Duty” una uscita all’anno, alternando tre sotto-serie: “Call of Duty: Black Ops” di Treyarch, “Call of Duty: Ghosts” (o quello che succederà a “Ghosts”) di Infinity Ward e “Call of Duty: Advanced Warfare” di Sledgehammer Games.

Nel 2015 è uscito “Call of Duty: Black Ops 3”, che sta attualmente ricevendo i suoi DLC. Come ho scritto nella mia recensione, il nuovo gioco di Treyarch non mi ha convinto molto e mi è sembrato un insieme certamente ricco, ma incoerente, di cose diverse. Una campagna con momenti visivamente meravigliosi ma sempre più insignificante, un multiplayer che riprende il meglio di quello inaugurato da “Call of Duty: Black Ops 2” ma poi vuole imitare la mobilità di “Call of Duty: Advanced Warfare” e le mode MOBA che attualmente influenzano gli sparatutto in prima persona, una modalità Zombie che non riesce a dare una sua interpretazione al concetto di “co-operativo” e tanto tanto di più. Tutto insieme un po’ a caso, anche se non tutto da buttare.