Bethesda ha diffuso un trailer che mostra le nove mappe multiplayer che saranno presenti al momento del lancio del nuovo “DOOM” di idSoftware. Le mappe sono pensate per essere nettamente diverse tra loro, mantenendo costanti due elementi: la necessità di muoversi in continuazione (e l’impossibilità di camperare) e la presenza sia di pericolosi sia di potenziamenti e segreti capaci di rovesciare l’esito delle partite.

Le nove mappe (ma il video si concentra solo su quattro di esse) sono Scavo, in cui si trova una letale macina, Infernale, con molte piattaforme e molti baratri in cui morire, Baratro, adatta alla modalità Congelamento, Smaltimento, piena di radiazioni, Helix, adatta alla modalità Arena clan, Perdizione, Sacrilegio, con ampie linee di tiro, Altoforno e Sottosuolo. Alcune mappe (come Infernale) avranno elementi ormai diventati tipici della serie (soprattutto grazie a “Quake”): teletrasporti (alcuni utilizzabili in un senso solo, altri in entrambi) e pad di salto.

Ci sono poi anche barili esplosivi e contenitori che, se colpiti, rilasciano una melma tossica capace di infliggere danni continui per un periodo di tempo a chi la attraversa. Sono curioso di capire come funziona il respawn di questi oggetti interattivi durante le partite. E, a proposito di melme cattive, alcuni livelli sono pieni di melma radioattiva dannosa (come Smaltimento, che vedete anche in apertura dell’articolo) e di altri possibili pericoli per i giocatori umani, come fuoco e plasma. Chi è trasformato in demone grazie all’uso di una delle Rune presenti nelle mappe multiplayer è invece invulnerabile a radiazioni, fiamme (ma la lava resta letale anche per i demoni) ed energia. “DOOM” sarà disponibile dal 13 maggio su PlayStation 4, Xbox One e PC.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]