Enel è pronta a dare concretezza al suo piano per la posa della fibra. Ad annunciarlo è Francesco Starace nel corso di un evento pubblico che si è tenuto poco fa: l’obiettivo è quello di dar vita a una nuova cablatura che sfruttando il cambio dei contatori introdurrà, di fatto, la tanto agognata banda ultralarga in ogni immobile.

Al momento sembra però che la posa della fibra avrà luogo in primo luogo nelle cosiddette zone A e B, ossia in quelle che secondo un accurato piano redatto preventivamente dovrebbero essere le cosiddette aree “non a fallimento di mercato”. Ciò significa che la banda ultralarga diverrà una realtà assodata prima di tutto nei grandi centri urbani dove non solo c’è una maggiore concentrazione a livello di popolazione, ma dove si instaurano anche i rapporti commerciali più produttivi per il Paese. Soltanto in un secondo momento, dunque, la fibra ottica avrà la possibilità di piantare radici nelle zone C e D.

Il consiglio di amministrazione che Enel ha fissato per il prossimo 22 Marzo definirà per bene tutti quanti i dettagli del piano, come ad esempio i partner che dovrebbero far parte di questa grande rivoluzione. E’ probabile che Wind, Vodafone e Metroweb diano una mano ad Enel per concretizzare quello che fino ad oggi è rimasto per molti un annuncio fine a se stesso.

fonte

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]