Tramite una nota ufficiale, HTC ha comunicato ai propri investitori i risultati finanziari che sono stati raggiunti nel corso del mese di Febbraio.

E sulla base di quanto diffuso sembra proprio che la ripresa sia ancora una chimera: analizzando il report non si intravede alcun segnale di ripresa rispetto al passato, tanto è vero che i ricavi conseguiti a Febbraio sono stati pari a 4.2 miliardi di dollari taiwanesi, ossia il 35.16% in meno rispetto a quanto si era riusciti a fare in passato (anche se ad essere sinceri il dato di Febbraio 2015 era ancor più drammatico tanto da aver raggiunto all’epoca un -54.48%).

Insomma, nonostante di tempo dall’inizio della crisi ne sia trascorso ormai un po’ e nonostante HTC stia provando ad ottimizzare risorse e a non tagliare gli investimenti, il tunnel si preannuncia ancora piuttosto lungo e buio prima di poter parlare di una uscita vera e propria dalla crisi aziendale. Tuttavia con le ottime vendite di HTC Vive e con il prossimo lancio di HTC One M10 ci sono ancora dei margini di ripresa possibili e questo è un dato al momento incontrovertibile.

L’augurio è che HTC stia veramente imboccando una strada che possa rivelarsi proficua in termini di vendite e di profitti: del resto sarebbe un peccato veder soccombere un’azienda che a modo suo ha fatto la storia di questi ultimi anni nel campo della tecnologia mobile.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Cosimo Laneve
Redattore
Google+

Seppur di origini pugliesi, sono nato e cresciuto nel bel mezzo della Riviera del Conero. Mi occupo di web writing da tempo immemore, mentre da un po' di anni a questa parte mi specializzo di hi-tech e di tutto ciò che ne consegue.