Il rumor su Shadow of Mordor 2 sarebbe nato da un errore

Ieri abbiamo appreso di “Shadow of Mordor 2”, seguito di “Middle-Earth: Shadow of Mordor” (o “La Terra di Mezzo: L’ombra di Mordor”), da un leak provocato dal cv di una stuntowman (Lauren May Kim), che avrebbe partecipato al motion capture del trailer del videogioco, realizzato da Blur Studios. Ma l’attrice stessa nega ora le veridicità della notizia, dando la colpa a un errore del database del sito iStunt e affermando di non aver mai partecipato a un simile progetto.

Il fatto che iStunt possa per errore inserire nel database la voce “Shadow of Mordor 2” mi sembra comunque abbastanza indicativo, e, come ho scritto ieri, è logico che “Middle-Earth: Shadow of Mordor” avrà prima o poi (e credo abbastanza presto a dire il vero) un seguito. L’ambientazione tolkeniana potrebbe non essere oggi un “brand” forte come due anni fa, quando il videogioco poteva cavalcare l’uscita dei tre vergognosi film tratti da “Lo Hobbit”, ma non credo che Monolith e Warner bros ignoreranno l’opportunità di replicare il successo commerciale e gli apprezzamenti di pubblico e di critica che “Middle-Earth: Shadow of Mordor” ricevette.

Monolith sta attualmente lavorando ad alcuni progetti non ancora annunciati, tra i quali non è difficile immaginare che sia effettivamente presente “Shadow of Mordor 2”, di cui magari è effettivamente in preparazione un trailer per Blur Studios che, per un errore di database, è solo finito nel cv dell’attrice sbagliata. Temo che però dovrò aspettare l’E3 2016 di questa estate per avere maggiori notizie a riguardo… o il prossimo leak.