News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

1666 Amsterdam: Rembrandt, Assassin’s Creed e magia nera

“1666: Amsterdam” sarebbe dovuto essere “il nuovo Assassin’s Creed” ma, sino a ora, non era mai stato mostrato al pubblico. Oggi, durante una presentazione in Europa il creatore Patrice Désilets ha finalmente mostrato un video (con grafica in-game) che lo riguarda. Secondo il giornalista Brandon Sheffield, presente al momento, il video risale alla build del gioco per PlayStation 3 e Xbox 360, prima cioè che venisse spostato su PlayStation 4 e Xbox One su cui non è mai però arrivato a causa del fallimento di THQ Montreal.

Désilets ha da poco riguadagnato i diritti sulla sua creazione grazie a un accordo con Ubisoft, che li aveva comprati durante l’asta fallimentare di THQ insieme allo studio THQ Montreal e un nuovo gioco, chiamato “Underdog”. Quindi, “1666: Amsterdam” potrebbe tornare in sviluppo sotto il controllo completo del suo creatore originale, che ora ha un suo studio in Canada, chiamato Panache Digital Games, e sta lavorando a un progetto intitolato “Ancestors: The Humankind Odyssey”.

Conosciamo pochissimo anche della storia di “1666: Amsterdam”, che sarebbe ambientato appunto in Amsterdam e in qualche modo collegato al pittore Rembrandt e alla magia nera. Il protagonista sarebbe capace di controllare gli animali tradizionalmente legati alla stregoneria (nel video vediamo un corvo, un gatto e dei ratti), e lo scopo del giocatore sarebbe “essere più malvagio del diavolo stesso”, secondo Sheffield. Anche se il protagonista non mi sembra così malvagio come descritto, sono assai incuriosito dal progetto e da questo suo vecchio teaser.

[Fonte: GameSpot]