Everybody’s Gone to the Rapture va su PC

Il gioco di parole nel titolo tornava meglio in inglese. Dopo parecchie voci che riguardavano l’uscita di “Everybody’s Gone to the Rapture” di The Chinese Room su PC abbiamo finalmente la conferma ufficiale, anche se mancano ancora una data o anche solo una finestra di uscita. “Everybody’s Gone to the Rapture” è uscito originariamente su PlayStation 4 ad agosto del 2015, ed è un videogioco esplorativo in prima persona assimilabile al sottogenere dei “simulatori di passeggiata” (“walking simulator”).

The Chinese Room ha dato un fondamentale contribuito alla nascita di questo genere con una delle loro prime opere, “Dear Esther”, nata come mod di “Half-Life 2” e poi resa indipendente in un remake che ormai è un pezzo fondamentale della storia del videogioco. Cosa accade togliendo ogni forma di interazione tra avatar del giocatore e ambiente, togliendo lo sparatutto, da uno sparatutto? “Dear Esther” mi fa esplorare un’isola e i frammentati, confusi, contraddittori ricordi che la abitano.

Dopo, The Chinese Room si è dedicato al seguito di “Amnesia: The Dark Descent”, dando al videogioco horror di Frictional Games la sua personale lettura in “Amnesia: A Machine for Pigs”. Non avendo console casalinghe recenti, ero sinceramente rimasto molto deluso alla notizia dell’uscita di “Everybody’s Gone to the Rapture” come esclusiva PlayStation 4, ma finalmente pare che anche io potrò provare la loro nuova opera.