News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Non è detto che ci sarà una PlayStation 5

PlayStation 4 è nettamente la console di maggior successo di questa generazione, capace di andare ben al di sopra le aspettative di Sony e delle previsioni più ottimistiche. Una forte affermazione che permette alla casa giapponese di esercitare una posizione di forza sul mercato, tanto da potersi permettere rischi non da poco, come quelli che si preparano ad arrivare nei prossimi mesi: PlayStation VR, visore per la realtà virtuale venduto ad un prezzo molto importante, e PlayStation 4.5, nuovo modello della console che dovrebbe proporre anche un aggiornamento dal punto di vista dell’hardware. Ma il futuro è incerto dato che Shuhei Yoshida, presidente dei Sony Worldwide Studios, non parla con certezza dell’esistenza di un progetto PlayStation 5.

A svelarlo è Lorne Lanning, giornalista di Game Informer, che ha spiegato di aver avuto una cena privata proprio col giapponese nel corso dell’evento DICE di quest’anno. Lanning non si è lasciato sfuggire l’occasione e ha chiesto subito una battuta su PlayStation 5, ricevendo tuttavia una risposta spiazzante: “Come sarà PlayStation 5? Intendi dire se ci sarà…“. Parole sibilline che potrebbero voler dire tutto e niente: con il lancio di PlayStation 4.5, Sony proverà indubbiamente una strategia di commercializzazione profondamente diversa rispetto quelle che sono le mosse tradizionali in questa industria. Modelli con hardware aggiornato da lanciare ogni 2-3 anni ad esempio, seguendo in un certo senso quella che è ormai la filosofia degli smartphone a cadenza annuale.

Per non parlare di PlayStation Now, il servizio di gaming in streaming su cui il colosso ha dimostrato di voler puntare parecchio, soprattutto in Giappone e Nord America, che potrebbe rappresentare un’altro modo di intendere il gaming moderno da parte della casa giapponese. Quel che pare essere certo è che l’industria dei videogiochi si sta muovendo verso un grosso e importante cambiamento.

Via