News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Pokémon GO: come funziona il sistema di combattimento

Nello scorso articolo su “Pokémon GO” ho scritto di non essere molto convinto del sistema di combattimento. GAME Previews ha pubblicato ieri un utile video su Youtube in cui spiega la meccanica delle battagli e approfondisce un po’ il funzionamento delle Palestre. I giocatori possono inserire Pokémon nelle Palestre: mettere un Pokémon in una Palestra vuota la rende occupata dalla squadra del giocatore (ogni giocatore sceglie se appartenere alla squadra Rossa, alla Blu o alla Gialla). Invece, mettere un Pokémon in una Palestra già occupata dalla propria squadra la potenzia.

I Pokémon della squadra dell’Allenatore possono essere poi usati per sfidare le Palestre, sia quelle altrui sia quelle della propria squadra. Sfidare una Palestra della propria squadra ne alza il Livello di Prestigio, mentre vincere contro una Palestra nemica ne abbassa il Livello di Prestigio. “Pokémon GO” è costruito, alla fine, intorno a queste due attività: catturare Pokémon selvatici in Realtà Aumentata, in luoghi reali, e usarli per difendere e conquistare le Palestre.

Il sistema di combattimento non è automatico, ma è comunque molto semplificato. Strisciando il dito sullo schermo del cellulare, verso destra o verso sinistra, il mio Pokémon schiva gli attacchi nemici, mentre tappando lo schermo usa il suo attacco base. Usare l’attacco base riempie una barra e, quando la barra è piena, il Pokémon può usare un attacco secondario e più potente, che viene attivato pigiando e tenendo premuto il dito sullo schermo. Il video di GAME Previews si concentra anche su altre cose, come PokéStop (luoghi in cui recuperare gli oggetti), bacche e cattura dei Pokémon.