Realtà virtuale: anche Samsung rilascerà un visore standalone

Samsung lancerà ufficialmente un visore per la realtà virtuale standalone. Per chi non lo sapesse non si tratta dei normali visori VR basati su Google Cardboard o di qualcosa come Samsung Gear VR in cui inserire dentro lo smartphone. Stiamo parlando di qualcosa di molto più avanzato e potente, qualcosa del calibro di visori quali HTC Vive VR, Oculus Rift e Sony PlayStation VR (tra l’altro anche Google è al lavoro su qualcosa del genere).

Lo ha confermato la stessa casa produttrice nell’occasione di una conferenza per sviluppatori. Ma a differenza anche di molti altri visori VR più avanzati, questo visore per la realtà virtuale non avrà bisogno non solo dello smartphone, ma nemmeno di un PC o di una console per funzionare. Sarà un’entità a sè stante che si potrà utilizzare senza l’ausilio di alcun dispositivo esterno. Conosciamo adesso anche alcune informazioni su questo device rivelate sempre dalla stessa azienda.

Il nuovo visore per la realtà virtuale di Samsung sarà dotato di un sensore per riconoscere la posizione, e la casa produttrice è al lavoro anche su dei sensori per riconoscere i gesti delle mani. Con questo visore, a detta dell’azienda, sarà possibile letteralmente entrare in un mondo virtuale come se ci si trovasse fisicamente, e si potrà interagire con tutti gli oggetti presenti in quel mondo. Potrebbe trattarsi di qualcosa di davvero rivoluzionario.

via