E3 Microsoft – Commento e tutti gli annunci della conferenza

Tradizione e innovazione. Sono le due parole chiave che sintetizzano ciò che è stata la conferenza Microsoft per l’E3 2016 di Los Angeles: tradizione da una parte, con diversi giochi presentati e mostrati sul palco della kermesse statunitense, ma anche innovazione con l’annuncio di Project Scorpio, che di fatto segna un grosso cambiamento nell’industria dei videogiochi. Un cambiamento coraggioso, che va oltre le generazioni, come recita il loro tagline pubblicitario, e che presto sarà seguito anche da Sony con la sua PlayStation 4 Neo. Ma non si va soltanto oltre le generazioni: si abbattono le barriere, PC e Xbox One si fondono in unico universo nel nome di Windows 10. Tutte le esclusive saranno disponibili in cross-buy, cross-platform e con funzionalità cross-play tra le due piattaforme. Un cambiamento radicale abbracciato con scetticismo da molti, con sincero interesse da altri. Io, personalmente, amo sposare il cambiamento e la mossa Microsoft, per quanto rischiosa, segna indubbiamente qualcosa di nuovo e ambizioso.

E3 Microsoft – Commento e tutti gli annunci della conferenza: Due console e tanti giochi

xbox one s microsoft slim e3

La conferenza inizia subito col botto, anche se l’annuncio era stato svelato per errore qualche ora prima: Microsoft presenta Xbox One S, versione slim della console attualmente in commercio. Il 40% più piccola, supporta anche il 4K per i video e offre un design più snello che permette di posizionarla anche in verticale. Poi, è la volta di uno dei titoli più attesi di quest’anno: Gears of War 4, di cui è stata mostrata una porzione della campagna, oltre ad essere presentati il multiplayer e la nuova modalità Orda. L’occasione è servita anche per svelare il nuovo programma Xbox Play Anywhere, che permette di acquistare i propri titoli su Xbox One e giocarli su Windows 10 e viceversa. Integrazione ormai definitiva tra le due piattaforme, che comprende anche obiettivi e progressi.

A quel punto è il momento di una prima carrellata di giochi: l’annuncio ufficiale di Forza Horizon 3, scontato per via dei precedenti leak, con tanto di trailer gameplay e data di uscita. Anche qui, come per qualsiasi esclusiva Microsoft, è stata confermata la versione PC; la presentazione di un nuovo trailer di ReCore, accompagnato dalla data di uscita; la dimostrazione di una boss fight di Final Fantasy XV; l’annuncio del debutto del Generale RAAM di Gears of War nel roster di Killer Instinct; la data di uscita di Underground, nuovo DLC di The Division che sarà disponibile prima su Xbox One; una brava apparizione per Battlefield 1 e la presentazione di Inside, il nuovo progetto dei creatori di Limbo (a proposito, gratis per i possessori Xbox One) che debutterà il 29 giugno su console.

dead rising 4 e3 microsoft

Si passa a nuove funzioni per Xbox Live: l’integrazione di Cortana, l’assistente vocale visto già su Windows 10, la possibilità di ascoltare musica in background mentre si gioca e l’indipendenza della lingua dalla regione di provenienza. Le tre grandi novità in questo settore sono rappresentate invece dall’introduzione di Club, community da creare con giocatori che condividono gli stessi interessi; una funzione che permette di cercare utenti specifici; Arena, un network per il gaming competitivo. Il tutto è accompagnato dall’annuncio di Xbox Design Lab, che darà modo ai giocatori di personalizzare il proprio controller Xbox One.

Dopo una veloce dimostrazione dimostrazione di titoli indipendenti legati al filone ID@Xbox, viene annunciato Gwent: The Witcher Card Game, il gioco di carte standalone di The Witcher 3. Nel segno dell’integrazione totale è anche l’annuncio di Minecraft Realms, che permetterà a giocatori Xbox, Windows 10, iOS e Android di giocare insieme al titolo Mojang. È stata mostrata una demo e anche la compatibilità con Oculus, il visore per la Realtà Virtuale.

Si parte poi con una seconda carrellata di giochi aperta da uno spettacolare trailer di Tekken 7, in arrivo a inizio 2017 anche su Xbox One, dopo che il progetto era stato annunciato inizialmente in esclusiva per PlayStation 4. Il tutto accompagnato dalla notizia che i giocatori Xbox LIVE Gold possono scaricare gratuitamente Tekken Tag Tournament 2 per tutta la settimana dell’E3. Si passa quindi alla presentazione ufficiale di Dead Rising 4, che conferma anch’esso le indiscrezioni delle scorse settimane, e a un nuovo gameplay di Scalebound, di cui viene annunciata la versione PC. Si prosegue con la presentazione di State of Decay 2, l’annuncio della data di uscita di Halo Wars 2, una nuova dimostrazione di Sea of Thieves e infine l’annuncio di Project Scorpio, una versione potenziata dell’attuale Xbox One che sarà disponibile a partire da fine 2017.

project scorpio xbox one microsoft e3

E3 Microsoft – Commento e tutti gli annunci della conferenza: Conclusioni

Il segno dell’E3 2016 di Microsoft è tutto su due annunci fondamentali: Xbox Play Anywhere e Project Scorpio. Il primo segna l’abbattimento di tutte le barriere tra PC e console Xbox: un universo unico in grado di integrare tutto, non solo i giochi esclusivi, ma anche i relativi servizi offerti. Un rischio. Un rischio enorme, ma che sul lungo periodo potrebbe veramente pagare. E poi c’è Project Scorpio, che invece va “oltre le generazioni”, cancella i cicli vitali tradizionali e punta a garantire un’ampia libertà di scelta: perché tutti i giochi Xbox One funzioneranno su Project Scorpio e viceversa. Cambia solo il modo in cui funzioneranno, dando agli utenti una vasta gamma di possibilità a seconda di quanto si è disposti a spendere. In mezzo ci sono le certezze: i giochi, mostrati in forma e soprattutto diversi di questi usciranno entro la fine di quest’anno. Il flop della presentazione di Xbox One sembra un lontano ricordo: Microsoft ha cambiato marcia e adesso fa maledettamente sul serio.