News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Fallout 4: confermati ritardi per le mod su PlayStation 4

Come era prevedibile considerando tutti i problemi che sono stati incontrati, Bethesda ha rinviato la beta chiusa del supporto per le mod di “Fallout 4” su PlayStation 4. Far funzionare le mod create con il PC sulla console Sony si è rivelato più difficile del previsto, con impossibilità di implementare audio, problemi di memoria e di prestazioni e un limite di 900 MB per mod rispetto a quello di 2GB della Xbox One.

Non so quanti e quali di questi problemi siano stati risolti, ma anche se Bethesda aveva affermato che la beta chiusa era “vicina a essere rilasciata” non c’erano molti dubbi sul fatto che ci sarebbero stati ritardi. La notizia del rinvio è stata data da Bethesda su Twitter, ma non sono ancora state fornite nuove scadenze o nuovi obiettivi per l’uscita del supporto per le mod di “Fallout 4” su PlayStation 4. Per Bethesda è particolarmente importante riuscire a far funzionare le mod di “Fallout 4” su PlayStation 4 nel modo migliore possibile, perché un servizio equivalente sarà presente anche su “The Elder Scrolls 5: Skyrim Special Edition”. Considerando che gli utenti PC che possiedono già la versione integrale di “The Elder Scrolls 5: Skyrim” riceveranno il remaster gratuitamente è evidente che avere un buon prodotto su console è fondamentale, e che anzi Bethesda stia puntando soprattutto su questo mercato (e già si notava in “Fallout 4”).

Il supporto per le mod è arrivato a inizio giugno su Xbox One, dove ha incontrato un gran successo, dopo essere stato introdotto su PC, dove però le mod erano presenti sin dal lancio di “Fallout 4”, seppur in modo non ufficiale, e avevano anzi permesso alla versione per computer del gioco di essere giocabile, sbloccando impostazioni segrete e restituendo ai giocatori un’interfaccia dei dialoghi adatta al gioco su PC.