Jon Snow sarà il cattivo di Call of Duty: Infinite Warfare

Activision non è estranea alla collaborazione con attori importanti per la realizzazione dei personaggi di “Call of Duty”. “Call of Duty: Black Ops 2” ha Michelle Rodriguez (in un ruolo assai secondario) e Michael Keaton, “Call of Duty: Advance Warfare” ha Kevin Spacey, “Call of Duty: Black Ops 3” ha Cristopher Meloni (ed era praticamente il vero protagonista del gioco) e ora “Call of Duty: Infinite Warfare” ha Kit Harington. Insomma, Jon Snow di “A Game of Thrones” (“Il trono di spade”).

Jon Sn… Kit Harington darà il volto all’antagonista di “Call of Duty: Infinite Warfare”, il capo del Settlement Defense Front, esercito fascista che si è impadronito delle colonie extraterrestri per mettere sotto assedio e conquistare la Terra stessa. Inoltre, il regista Guy Ritchie, che ha diretto la recente serie di film su “Sherlock Holmes” con Robert Downey Jr., sta collaborando con la produzione del gioco e alle parti di Kit Harington. Ritchie aveva già realizzato per Activision un trailer live-action di “Call of Duty: Black Ops 2” intitolato “Surprise”.

Il trailer con cui “Call of Duty: Infinite Warfare” è stato annunciato ha raccolto molta ostilità a causa sia della sua qualità non eccellente sia dell’insistenza di Activision su ambientazioni fantascientifiche che ormai coinvolgono tutte e tre le serie di “Call of Duty”: “Call of Duty: Advance Warfare” è ambientato in un futuro prossimo, “Call of Duty: Black Ops 3” ha una ambientazione cyberpunk e “Call of Duty: Infinite Warfare” è ambientato in un futuro lontano in cui la guerra si è spostata nello spazio e l’uomo combatte per la nuova frontiera. Inoltre, “Call of Duty: Infinite Warfare” sarà accompagnato dal remaster di “Call of Duty: Modern Warfare”, e Activision ha raccolto molte critiche anche per aver deciso di non vendere separatamente il remaster.

Nonostante tutto questo, le poche informazioni per ora disponibili su “Call of Duty: Infinite Warfare” mostrano graditi ritorni, come una mobilità in stile “Call of Duty: Black Oos 3”, e molte novità interessanti, come combattimenti tra caccia spaziali non limitati alle solite sezioni sui binari. O come una campagna senza divisione in missioni e senza soluzione di continuità, con missioni secondarie opzionali e un protagonista che, stavolta, non sarà un soldato qualsiasi ma avrà una posizione di comando che lo metterà al centro della storia.

lascia un commento