Lenovo presenta il phablet Project Tango: PHAB2 Pro è ufficiale

Lenovo ha svelato ben tre nuovi smartphone della famiglia PHAB2, e se due di questi sono per così dire “normali”, il terzo esemplare della gamma ha invece un punto di distinguo molto evidente: il supporto alla cosiddetta tecnologia Project Tango. Il suo nome è PHAB2 Pro, phablet piuttosto ingombrante sulla mano dato che le misure guardano ai 179.8 x 88.5 x 10.7 millimetri, e il display vanta una diagonale da ben 6.4 pollici!

Più in particolare il nuovo phablet Lenovo con Project Tango vanta un pannello 6.4″ QHD, un processore Qualcomm Snapdragon 652, 4GB di RAM, 64GB di memoria interna, una fotocamera posteriore da 16 megapixel abbinata a un sensore TOF (Telecamera a Tempo di Volo), e un modulo fotografico da 8 megapixel sul fronte. A bordo anche 3 microfoni con supporto Dolby Atmos 360 Voice, un sensore di impronte digitali, il supporto alle reti 4G LTE e un sensore IR volto a far funzionare Project Tango. E per finire, batteria da 4050 mAh e un sistema operativo basato di serie su Android Marshmallow.

Ma esattamente a cosa servirà questo Project Tango? Con PHAB2 Pro alla mano potremo dar vita a un mondo 3D attorno a noi, esplorando ogni elemento che ci sta attorno semplicemente camminando e avvicinandolo con il dispositivo; ma questa tecnologia è sempre stata guardata di buon occhio soprattutto da quanti lavorano nel campo dell’arredo dato che permette di creare un ambiente virtuale e di arredarlo in maniera ultra realistica (non a caso Lenovo ha parlato di questo device come di uno strumento “ideale per chi vuole ricostruire il proprio bagno o la propria cucina”).

Con gli hands on e l’entrata in commercio avremo tuttavia modo di approfondire più nel dettaglio le potenzialità di Project Tango. A questo proposito ricordiamo che il device di Lenovo arriverà sul mercato a settembre e lo farà a fronte di un listino pari a 499$.