News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Morphies Law: il robogiorno dei morti gonfiabili

“Morphies Law” è uno sparatutto multiplayer a squadre con armi che sembrano piuttosto tradizionali (pistole, fucili…). Però i suoi personaggi sono robot gonfiabili truccati come nel Giorno dei Morti messicano (ricordate la sintesi grafica di “Grim Fandango”?) e questo cambia molte cose nel gameplay. I personaggi vengono infatti deformati durante il combattimento, cambiando in base non solo ai colpi che ricevono, ma anche ai colpi che infliggono, in uno strano e a volte inquietante tentativo di realizzare uno sparatutto in prima persona sempre perfettamente bilanciato.

Ogni colpo inflitto in “Morphies Law” trasporta massa dalla parte del robot nemico colpito al mio personaggio. Se colpisco le gambe di un nemico, quindi, le sue gambe diventano più piccole e le mie più grandi. Mi diverto ad andare a giro a infliggere precisi colpi alla testa? Peggio per me, perché in questo modo avrò a un certo punto una squadra nemica con teste minuscole e io invece avrò un enorme testone pronto a essere bersagliato. I giocatori migliori, quindi, diventano grandi bersagli pronti a essere abbattuti.

Le deformazioni possono essere usate anche in modo strategico. Un compagno di squadra può spararmi (azione che non viene punita con punti alla squadra avversaria) per trasferire parte della mia massa a lui, rendendomi magari minuscolo e capace di arrivare in luoghi sennò irraggiungibili, o per sviluppare parti del corpo enormi da usare in modo offensivo. Avere enormi gambe, per esempio, permette di saltare i palazzi delle mappe. Lo ho appena scoperto, e non ci sono ancora molte informazioni disponibili in giro, ma già lo amo. Seguite “Morphies Law” sul sito ufficiale.