News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Resident Evil 7 è scritto dall’autore di Spec Ops The Line

Per la prima volta, “Resident Evil” sarà scritto da un autore occidentale. Lo scrittore di “Resident Evil 7” è infatti Richard Pearsey che, insieme a Walt Williams, ha curato la storia dello sparatutto in terza persona con sistema di coperture “Spec Ops: The Line”, un videogioco che, in un modo piuttosto unico, metteva insieme il gameplay e la struttura più tradizionale possibile per un videogioco di guerra insieme a una rappresentazione cruda e realistica dei conflitti e dei loro effetti sulla popolazione civile. Cosa succederebbe se i soldati si comportassero davvero come in un “Call of Duty” o in un “Medal of Honor”?

La notizia arriva dall’account Twitter di Richard Pearsey che, condividendo l’annuncio di “Resident Evil 7” durante la conferenza Sony dell’E3 di questo anno, commenta “È stato davvero un gran viaggio. Sono molto contento di aver giocato un ruolo in questo”. Oltre che a “Spec Ops: The Line”, Richard Parsey ha collaborato alla scrittura di alcuni capitoli della serie di sparatutto in prima persona con elementi horror “F.E.A.R.” e del recente “1979 Revolution: Black Friday”, videogioco che racconta i giorni della rivoluzione iraniana contro lo Shah (ed è, per questo, vietato in Iran).

“Resident Evil 7”, ne potete leggere qualche dettaglio in più in questo approfondimento dall’E3 2016, è intenzionato a cambiare in modo molto forte la direzione della serie, portandola in pari con quello che oggi è (o, forse, con quello che ormai era ieri) il survival-horror, con una minore enfasi sulle armi, che saranno ugualmente presenti, e una inedita visuale in prima persona pensata anche per la Realtà Virtuale. “Resident Evil 7” arriva il 24 gennaio 2017 per PlayStation 4, Xbox One e PC.