Come ritrovare uno smartphone Android

Gli smartphone e i telefoni cellulari in generale sono una meta molto ambita dai ladri. Ed è quindi molto facile trovarsi di fronte ad uno smartphone perso o rubato. Questo perchè li portiamo in tasca tutti i giorni mentre ci muoviamo. Ormai questi dispositivi sono sempre con noi e non possiamo farne a meno. Ecco perchè il rischio di perderli è molto alto. Per non parlare del fatto che in seguito a cadute anche in casa nostra o in macchina, potrebbero finire sotto un mobile o sotto un sedile. Nel caso non ci sia la linea telefonica attiva, sarebbe molto difficile ritrovarli perchè si tratta di dispositivi piccoli.

Fortunatamente però, gli smartphone Android, dotati di un vero sistema operativo, dispongono di funzioni avanzate che danno la possibilità di rintracciarli. Specie con le ultime versioni del sistema operativo del robottino verde, rintracciare e localizzare smartphone Android può essere anche abbastanza facile. Se poi le funzioni incluse nel sistema operativo non dovessero bastare, ci sono anche le app Android per prevenire che uno smartphone venga smarrito. Questo discorso vale sia per i migliori smartphone top di gamma che per gli smartphone economici con prezzi bassi, passando anche per gli smartphone cinesi: l’importante è che abbiano Android installato.

Per ritrovare uno smartphone smarrito tutto sta nell’avere un po’ di fortuna, e nello sperare che un eventuale ladro non abbia del tutto disabilitato tutte le opzioni del sistema operativo che permettono di ritrovare un cellulare. Vi abbiamo mostrato la guida su come fare un backup Android per copiare tutti i vostri dati nel caso doveste formattare, oppure per salvarli nel caso perdiate il vostro dispositivo. E vi abbiamo anche mostrato come salvare e trasferire i contatti della rubrica Android. Adesso vi proponiamo una nuova guida in cui vi spieghiamo come ritrovare uno smartphone Android perduto.

Ritrovare smartphone Android: Geolocalizzazione Google

smartphone android

Il sistema operativo Android mette a disposizione una funzionalità per ritrovare smartphone già implementata nativamente in esso. Dovete però sperare che sia attiva sul vostro telefono, altrimenti non potrete localizzare il vostro dispositivo. Di solito la funzione è già attivata all’acquisto di uno smartphone, un motivo per cui potrebbe non esserlo è il fatto che la abbiate disattivata voi per sbaglio o per risparmiare batteria. Andiamo a provare a rintracciare lo smartphone con questa funzione, sperando che sia attiva.

Per ritrovare lo smartphone Android attraverso la feature nativa del robottino verde dovete innanzitutto accedere, cliccando sul seguente link, al sito Gestione dispositivi Android. Fatto ciò dovrete effettuare il login con lo stesso account Google che avete associato al vostro smartphone, inserendo nome utente e password. Una volta dato l’ok vi troverete di fronte alla schermata di localizzazione in cui apparirà (se la funzionalità è attiva) la posizione del vostro dispositivo. Potrete da questa schermata decidere se far squillare il vostro telefonino, bloccarlo oppure cancellare del tutto i dati al suo interno.

Nel caso non abbiate ancora perso il vostro smartphone, di seguito vi spieghiamo come attivare la geolocalizzazione nativa di Android sul vostro dispositivo. Innanzitutto dal menu del vostro dispositivo portatevi sulle Impostazioni toccando l’icona dell’ingranaggio. Fatto ciò scegliete la voce Geolocalizzazione, e spostate l’interruttore in alto a destra che apparirà su Acceso. In questo modo avete attivato il GPS. Adesso tornate nel menu delle Impostazioni e toccate su Google. Se non è presente questa voce andate nel menu del vostro smartphone e avviate l’applicazione Impostazioni Google. Fatto ciò nel menu che apparirà scegliete Sicurezza. Vi apparirà una nuova maschera in cui troverete due voci: Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto. A fianco a queste voci ci sono due levette: spostatele entrambe su Acceso. In questo modo avrete fornito a Google il permesso per poter localizzare, bloccare e cancellare i dati del vostro dispositivo da PC o da altri dispositivi in caso lo perderete.

Ritrovare smartphone Android: Android Lost

smartphone android

Se non avete ancora perso il vostro dispositivo, potete prevenirvi installando l’applicazione Android Lost che vi permetterà di rintracciare lo smartphone Android. Questa app è gratis, ma allo stesso tempo offre più funzionalità della funzione nativa che Google ha implementato nel sistema operativo del robottino verde. Con questa applicazione non si può solamente localizzare lo smartphone Android, bloccarlo o cancellare i dati. Si possono anche scattare foto per capire dove si trova, registrare file audio da inviare automaticamente oppure di inviare comandi al dispositivo tramite SMS. Si può addirittura anche attivare il GPS e la linea internet quando sono disattivati grazie a questa app. L’applicazione si camuffa con un’icona che lascia pensare a tutta un’altra app una volta installata, e questo serve per impedire al ladro che ha rubato lo smartphone di disinstallarla.

Per utilizzare Android Lost scaricatela al link alla fine di questo paragrafo, cliccando su Installa e poi su Apri. Fatto ciò, all’interno dell’app toccate su Request Administrator Rights: verrete catapultati in una nuova finestra in cui non dovrete fare altro che toccare su Attiva. Una volta che avete smarrito lo smartphone Android recatevi al seguente link sul sito ufficiale di Android Lost ed effettuate il login con l’account Google che avete associato al vostro terminale (cliccando su Sign In). Dopodichè cliccate su Permetti e spostatevi, nella pagina che avrete davanti, sulla scheda Controls. Da qui potrete localizzare il vostro dispositivo e performare tutte le altre operazioni per controllarlo.

Vi lasciamo il link per scaricare gratis questa app per ritrovare smartphone Android direttamente dal Play Store: Android Lost

Ritrovare smartphone Android: Cerberus

smartphone android

Infine vi proponiamo Cerberus, una applicazione a pagamento che è la più completa per quanto riguarda ritrovare uno smartphone Android. Per utilizzare questa app, dopo il periodo di prova, è richiesto il pagamento di circa 5€ annui. Una volta acquistata il wizard per configurarla è molto facile. Vi verrà chiesto di creare un account, di fornire i privilegi di amministratore e di sbloccare ulteriori funzioni aggiuntive nel caso aveste il root. Oltre a localizzare lo smartphone è possibile camuffare l’app per non renderla individuabile, ottenere info sulle SIM inserite e tanto altro. Ecco il sito ufficiale da cui controllare il device: Cerberus.

Vi lasciamo il link per acquistare questa app per ritrovare smartphone Android direttamente dal Play Store: Cerberus