Samsung Galaxy S7, previsioni di vendita ridotte del 20%

Con i nuovi Galaxy S7 è evidente che Samsung sia riuscita a mettere a segno un colpo estremamente importante per quel che riguarda la sua presenza nel mercato smartphone, e che sia riuscita a farlo a margine di un periodo in cui tutti gli indicatori non la descrivevano come un’azienda poi così in salute!

Ma forse con meno incisività di quel che ci si aspettava. E infatti secondo quanto riportato da alcune fonti sembrerebbe che Samsung sia stata costretta a rivedere al ribasso le stime di vendita di Galaxy S7: l’azienda avrebbe ridimensionato le previsioni di vendita di un 10-20%, a fronte di una stima iniziale che parlava di 28-30 milioni di unità destinate ad essere vendute entro la fine dell’anno.

Una crisi di Samsung? Niente affatto: previsioni di questo genere sono del tutto fisiologiche, soprattutto nell’ottica di mercati che diventano sempre più competitivi. Del resto pensiamo al fatto che anche Huawei – che di certo non è un’azienda sofferente – pare abbia rivisto al ribasso le stime di vendita dei suoi device, portandole dai precedenti 140 agli attuali 120 milioni di pezzi venduti entro fine anno.

Insomma, nulla di particolarmente eclatante, soprattutto considerando che nei primi giorni di agosto dovremmo assistere al lancio di Galaxy Note 7 e poter quindi sperare che il colosso di Seoul trovi nuove energie per recuperare terreno.

via