Umbrella Corps è già (non) morto

Capcom ha lanciato ieri “Umbrella Corps.”, uno sparatutto multiplayer in terza persona per PC e PlayStation 4 ambientato nell’universo della serie “Resident Evil”. Da quello che ho visto e ho letto non sembra avere essere un gioco davvero pessimo (vi faremo sapere di più se avremo l’occasione di provarlo), ma il pubblico non lo ha accolto in modo molto positivo e il multiplayer del gioco sembra già defunto su Steam.

Al primo giorno di lancio, “Umbrella Corps.” ha raggiunto solo i 428 giocatori contemporanei [Fonte: Steam Charts], e da quel momento ha subito un calo costante. Anche le recensioni degli utenti non sono molto entusiaste, e ci sono lamentele per i controlli difettosi, le texture di bassa qualità, un cattivo effetto di profondità di campo e problemi di gameplay. Attenzione, sto parlando di recensioni degli utenti: per avere un parare professionale dovrete aspettare che noi, o un altro sito di fiducia, faccia uscire la sua recensione del gioco.

L’inizio per “Umbrella Corps.” non sembra comunque suggerire un felice futuro, nonostante il prezzo del gioco sia contenuto (€29,99) e ci sia la promessa di DLC gratuiti. Temo che gli appassionati di survival horror non abbiano più molta fiducia nella via sparatutto intrapresa da Capcom negli anni, soprattutto dopo l’annuncio di “Resident Evil 7”, che sembra intenzionato a dare un’esperienza davvero differente rispetto a quella degli ultimi capitoli.

[Fonte: Rely on Horror]