Xbox One Scorpio: non tutti i giochi saranno a 4K

Abbiamo riportato una dichiarazione di Phil Spencer, capo della divisione Xbox di Microsft, in cui egli diceva chiaramente che Project Scorpio, la nuova e più potente Xbox One, è inutile per chi non possiede un televisore 4K, perché la console è pensata solo per garantire la risoluzione a 4K, nativa, ai giocatori che la desiderano. E “Realtà Virtuale ad alta fedeltà”, aggiunge in fondo. In quell’intervista Spencer ripeteva più volte che per chi non ha un televisore a 4K l’acquisto giusto non è Project Scorpio ma Xbox One S, anche se in un video pubblicato qualche giorno fa (e che mi ero perso) Spencer diceva una cosa leggermente diversa.

“[Project Scorpio] è una macchina da gioco capace di una quantità di calcoli da 6 teraflop, e questo la rende una grande macchina da gioco per un vero gioco a risoluzione 4K, vi darà una risoluzione nativa di 4K così da permettervi di vedere i giochi in tutta la loro bellezza. Oppure, se gli sviluppatori vogliono usare la potenza dei 6 teraflop di Project Scorpio in una altro modo son liberi di farlo.” Quindi, Project Scorpio non garantirà una risoluzione nativa di 4K per ogni gioco, e ogni sviluppatore potrà sfruttare la potenza della console come preferisce.

Pure in questo video il discorso torna poi sulla Realtà Virtuale. Anche se Microsoft ha promesso che tutti i giochi gireranno su tutte le console Microsoft (e quindi la Realtà Virtuale potrebbe arrivare anche su Xbox One e Xbox One S) Project Scorpio è pensata per garantire la potenza necessaria per un’esperienza di qualità… e non è questo un ulteriore motivo per comprarla anche senza un televisore 4K? Inoltre, la potenza di Project Scorpio, sempre secondo Spencer, permetterà di far girare i tanti giochi dell’Xbox One con risoluzione dinamica sempre al massimo della risoluzione possibile.