Miyazaki parla di Dark Souls 3, del remaster di Demon’s Souls e del futuro della serie

“Dark Souls 3” è uscito a marzo divenendo il Soulsborne (ho trovato questo modo per chiamare la somma della serie Souls e “Bloodborne”) di maggior successo con tre milioni di copie vendute. La serie, nata come opera di nicchia per pochi adepti con “Demon’s Souls”, è diventata negli anni un fenomeno di massa che ha cambiato il panorama del videogioco mainstream e indipendente e ha sostanzialmente fatto nascere un nuovo genere. Il suo autore, Hidetaka Miyazaki, sta ora lavorando ai due DLC del gioco (uno uscirà in autunno e uno a inizio 2017) e, anche se non vuole anticipare i contenuti della prima espansione, racconta a Kotaku che conterrà “una nuova area, nuovi nemici, nuovo equipaggiamento e una nuova storia” come tutti i DLC dei Soulsborne e che “la trama gira intorno una nuova area che […] offrirà sensazioni nuove rispetto a quelle che avete provato in Dark Souls 3“.

La stessa idea è espressa in una lunga intervista a Miyazaki pubblicata da GameSpot, in cui l’autore dice che “[il DLC] mostrerà un lato diverso di Dark Souls 3“. Nella stessa intervista, che vi consiglio di leggere integralmente, Miyazaki affronta lo sviluppo di “Dark Souls 3”, il futuro della serie Soulsborne e di FromSoftware e la possibilità di un remaster di “Demon’s Souls”. Non ci sono grandi novità per quanto riguarda la serie: Miyazaki ha già detto che non ci lavorerà per un po’ per dedicarsi a nuove idee, ma vuole anche ribadire che potrebbe tornare su “Dark Souls” in un lontano futuro e che altri potrebbero prendere in mano la serie. “Dark Souls 3” è, in questo senso, un giro di boa per la serie e per FromSoftware, ma non deve essere per forza un addio definitivo ai Soulsborne.

“Se qualcuno mi dicesse di voler fare un Dark Souls con le ultime tecnologie, e se l’idea fosse abbastanza buona, non sarebbe giusto da parte mia giudicare comunque chiusa la serie. Inoltre, non posso negare che esista la possibilità, magari tra molto tempo, che io stesso voglia tornare sulla serie e fare ancora un episodio prima della pensione. E non voglio che qualcuno possa dire che sono un bugiardo nel caso succeda.” Anche sulla possibilità di un remaster di “Demon’s Souls” Miyazaki ripete di non essere interessato ma che, siccome la serie appartiene a Sony Interactive Entertainment, altri potrebbero realizzarlo al posto di FromSoftware.

La parte più interessante dell’intervista riguarda però “Dark Souls 3”. GameSpot chiede a Miyazaki quale parte di “Dark Souls 3” realizzerebbe ora in modo diverso, e Miyazaki afferma di non essere soddisfatto della linearità della successione delle mappe, un problema che avevamo rilevato anche noi nella nostra recensione e che allontana il gioco dalla perfezione del level design del “Dark Souls” originale. “Credo che le mappe che abbiamo preparato fossero ben adatte all’espolorazione, considerando che la loro dimensione è molto maggiore di prima. Ma credo anche che il modo in cui le mappe sono collegate tra loro sia un po’ debole, riduca la libertà del giocatore, la scelta del modo di affrontare il gioco.”