News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Pokémon GO: problemi ai server ritardano lancio europeo

“Pokémon GO” di Niantic, Nintendo e The Pokémon Company è uscito in alcune limitate zone della Terra (Australia, Nuova Zelanda e Nord America) e sarebbe dovuto arrivare nel resto del mondo successivamente, forse il 15 luglio. Purtroppo, pare che i piani di Niantic subiranno un ritardo a causa dei continui problemi ai server che il gioco sta incontrando per il gran numero di giocatori. In Italia è comprensibile che i server abbiano problemi: il gioco non dovrebbe essere ancora uscito e chi ci gioca lo fa tramite apk, file di installazione scaricato da siti alternativi a Google Store. Ma la situazione non è diversa nel resto del mondo.

Niantic è consapevole dei problemi dei server di “Pokémon GO” e sta lavorando per migliorarne la capienza (e per risolvere altri difetti del gioco, come la sua tendenza a consumare velocemente le batterie degli smartphone). La ncessità di sistemare i server ritarderà però il lancio internazionale del gioco. John Hanke, CEO di Niantic, ne ha parlato a Business Insider. “[l’uscita in Europa di Pokémon GO] è in pausa sino al momento in cui sapremo di poterlo lanciare senza problemi”.

Il successo di “Pokémon GO” è stato nettamente superiore alle aspettative diventando un fenomeno di massa mondiale seguito da tutti i media e ha sorpreso Niantic, e i suoi server. “Credevamo che il gioco sarebbe stato popolare, certo… ma pare che abbiamo toccato proprio un nervo scoperto.” Non abbiamo date più precise per l’arrivo ufficiale in Europa, come non abbiamo mai avuto da Niantic date precise per “Pokémon GO”. Non sappiamo neanche come la compagnia si comporterà con chi sta già giocando tramite apk. Dubito che azzereranno i progressi di chi ha cominciato a giocare in anticipo o che prenderanno altre decisioni contro giocatori che hanno trasformato il lancio di “Pokémon GO” in un evento epocale che ha fatto aumentare il valore della azioni Nintendo del 9%, ma sarebbe meglio avere qualche notizia ufficiale a riguardo.