News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Little Nightmares è Hunger di Tarsier Studios redivivo

Bandai Namco sta presentando a questo Gamescom una sua nuova PI, “Little Nightmares”, sviluppata da Tarsier Studios, autori di “LittleBigPlanet” per PlayStation Vita e parte degli studi che hanno contribuito a “LittleBigPlanet” e “LittleBigPlanet 2”. In realtà, seppur il marchio “Little Nightmares” sia effettivamente un marchio nuovo, il gioco al suo interno non lo è o, almeno, lo abbiamo già incontrato in precedenza con un altro nome: “Hunger”, annunciato a inizio 2015 per PlayStation 4 e finanziato dal Nordic Game Program.

Il teaser originale del gioco ci permette di dare un nuovo sguardo a come sarà “Little Nightmares”, ma sulla nostra pagina Facebook trovate anche un nuovo e lungo trailer con parti di gameplay rilasciato da Bandai Namco durante il Gamescom. Nel passaggio da “Hunger” a “Little Nightmares” il gioco è rimasto sostanzialmente invariato: una bambina di nove anni vestita con un impermeabile giallo, Six,o deve fuggire da un mondo subacqueo, The Maw (Le Fauci), abitato da creature affamate che la vogliono mangiare.

“Little Nightmares” sembra essere un classico piattaforme/puzzle, arricchito però da elementi horror e da una interessante grafica che richiama le più disturbanti produzioni in stop motion. Non ha ancora una data precisa di lancio, ma Bandai Namco afferma che sarà distribuito nella primavera del 2017 e che arriverà non solo su PlayStation 4 ma anche su Xbox One e PC, tramite la piattaforma di distribuzione digitale Steam.

Little Nightmares