News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

THQ rinasce in THQ Nordic (e con lei torna Darksiders)

THQ, conosciuta come Trinity Acquisition Corporation sino all’acquisizione del produttore di giocattori Toy HeadQuarters (da cui prese la sigla che divenne nome della compagnia), ha dichiarato bancarotta nel 2012, cedendo i suoi studi e i suoi marchi ad altre aziende. È per il fallimento di THQ che Relic Entertainmente (“Warhammer 40,000: Dawn fo War”) appartiene a SEGA, “Metro” e “Saints Row” a Koch Media (Deep Silver) e “Homefront” a Crytek (da cui poi è passato a Koch Media, in una travagliata storia che ha portato al travagliato “Homefront: The Revolution”). È per il fallimento di THQ che “Evolve” e la licenza “WWE” son passati a Take Two Interactive (2K), ed è per il fallimento di THQ che l’intero THQ Montreal e i giochi di “South Park” son passati a Ubisoft (vicenda che ha avuto recedenti risvolti). È per il fallimento di THQ, infine, che “Darksiders” appartiene a Nordic Games.

Proprio Nordic Games, avendo comprato una serie di marchi di THQ durante l’asta fallimentare, ha deciso di resuscitare il marchio fondendolo al proprio nome: ora Nordic Games si chiama THQ Nordic. Non è un gran cambiamento, me ne rendo conto, e n0n capisco le ragioni di cambiare nome, nonostante l’elenco di PI acquistate da THQ sia effettivamente lungo: “Titan Quest”, “Darksiders”, “Red Faction”, “MX vs. ATV”, “Frontlines: Fuel of War”, “Juiced”, “Stuntman”, “Destroy All Humans!”, “Deadly Creatures”, “Full Spectrum Warrior”, “The Outfit”, “Summoner”, “De Blob”. Considerando che praticamente sinora è stato sfruttato solo il marchio “Darksiders” (sta per uscire il remaster del primo gioco) non dubito che, avendo persino cambiato nome in THQ Nordic, Nordic Games abbia ora intenzione di sviluppare molte di queste serie.

Anzi, annunciando il cambio di nome THQ Nordic ha anche affermato di star lavorando a 23 progetti, di cui ben tredici non sono ancora stati annunciati. 13, proprio quante sono le PI acquistate da THQ. Oppure quanto il numero delle persone a tavola durante l’Ultima Cena. Coincidenze? Noi non crediamo. A quanto pare potremo finalmente vedere “Darksiders 3” e “Darksiders 4”, con le storie degli altri due cavalieri dell’Apocalisse: THQ Nordic, da quanto dice, è in un’ottima situazione finanziaria grazie ai marchi THQ.