Xbox One S migliora davvero le prestazioni dei giochi

Lo avevamo già detto parlando di “Gears of War 4”, nonostante la strategia comunicativa di Microsoft avesse poi portato a sminuire la notizia, e ora è stato provato: Xbox One S ha una frequenza della GPU aumentata rispetto a quella dell Xbox One normale e garantisce migliori prestazioni anche nei vecchi videogiochi Xbox One. L’analisi, condotta dall’ottimo Eurogamer e dalla sua Digital Foundry, mostra una Xbox One S non solo capace di gestire Blu-ray alla risoluzione di 4K, ma anche dotata della potenza (o meglio, della velocità) necessaria per gestire in modo migliore giochi che prima mostravano (lievi) cedimenti con l’hardware Microsoft.

In sintesi, i giochi tendono a restare più stabili sui 60 fps, o a scalare meno la loro risoluzione per mantenere un framerate stabile. È una differenza importante dalla PlayStation 4K Neo: Sony ha deciso che quando la sua nuova console farà girare vecchio software limiterà le prestazioni a una versione fedele a quella originale, mentre Xbox One S usa la potenza aggiuntiva in modo intelligente e utile. Non aspettatevi grandi cambiamenti, ma è comunque un motivo in più per valutare il passaggio alla nuova Xbox One S.

Per il resto, Xbox One S ha un controller migliorato rispetto a quello classico di Xbox One, dimensioni ridotte, alimentatore interno e porte USB più facilmente raggiungibili. Paga questi miglioramenti con la perdita dell’ingresso per il Kinect (avrete bisogno di un adattatore) e con una ventola più rumorosa, ma comunque più silenziosa di quella della PlayStation 4.