Come calibrare touch screen su smartphone Android

Gli smartphone Android e gli iPhone, ossia i telefoni cellulari utilizzati dalla quasi totalità della popolazione, sono completamente touch screen. Ormai non si utilizzano più i tasti fisici su mobile, a parte per tornare alla schermata Home, per alzare e abbassare il volume e per accendere il telefonino stesso. Sia su smartphone che su tablet i comandi vengono impartiti semplicemente toccando il display, una cosa che fino a 10 anni fa era una leggenda, ma che adesso è diventata realtà. Tuttavia il fatto che i monitor sui migliori smartphone di oggi siano molto più facili e immediati da utilizzare non vuol dire che siano esenti da problemi. Specialmente sugli smartphone economici Samsung, Huawei, Mediacom e di qualsiasi altra marca, e sugli smartphone cinesi capita spesso che il touchscreen non funzioni bene.

Le ragioni di questo malfunzionamento possono essere molteplici e si possono portare avere il bisogno di calibrare touch screen. A volte il touch non funziona bene a causa della troppa usura, mentre a volte in seguito ad urti o cadute perde la sensibilità oppure smette di funzionare perchè lo schermo si rompe. Altre volte invece il problema è a livello software perchè c’è qualcosa che non va nel sistema operativo dello smartphone. Ma qualunque sia il problema, quando ci sono delle rogne con il touch screen è sempre una vera tragedia, perchè ormai è l’unico modo per utilizzare questi device al meglio. In seguito al vero e proprio inferno che diventa utilizzare gli smartphone con uno schermo combinato in questo modo, molti non fanno altro che buttarli e consultare offerte smartphone per acquistarne uno nuovo. Oppure portano il dispositivo in assistenza tecnica spendendo fior fior di quattrini per cambiare il display, perchè sostituire uno schermo spesso viene a costare davvero tanto, a volte quasi quanto il valore del telefono stesso.

Ma queste persone non sanno che forse non tutto è perduto. Con un po’ di fortuna è possibile aggiustare il touchscreen dello smartphone facendogli riconquistare una reattività ottimale come quella che ha una unità appena acquistata. Ovviamente questo non è valido nel caso ci siano problemi hardware all’interno del device. In quel caso l’unica scelta è portarlo in assistenza, perchè se sono i sensori dei display a non funzionare a livello software non si può fare nulla per salvarli. Vi abbiamo spiegato in una guida come inizializzare e calibrare la batteria smartphone Android, mentre in una ulteriore guida vi abbiamo mostrato le migliori app per risparmiare batteria Android. Con questa guida vi spieghiamo come calibrare touch screen su smartphone Android.

Calibrare touch screen Android: SGS Touch Screen Booster

calibrare touch

SGS Touchscreen Booster è una applicazione che ha proprio lo scopo di riuscire a calibrare touch screen al fine di renderlo più sensibile e farlo rispondere di più ai comandi. Ripetiamo però che l’app non sarà in grado di risolvere la scarsa reattività del touch screen se il problema è a livello hardware. In quel caso solo la sostituzione del display fisica può far tornare tutto alla normalità. Ma andiamo a vedere come utilizzare questa applicazione.

Prima di tutto scaricate l’app gratis cliccando sul link che trovate alla fine di questo paragrafo. Toccate sulla voce Installa, e al termine della breve procedura automatica di download ed installazione toccate su Apri. Una volta aperta l’applicazione vi si presenteranno davanti 5 barre con due opzioni al di sotto. La prima barra permette di regolare proprio la sensibilità, e se volete che lo schermo sia più reattivo possibile trascinatela al massimo tenendo premuto sull’indicatore della barra e spostando il dito verso destra. Sulla seconda barra identificata dalla scritta Duration to register touch, si può regolare l’intervallo di tempo dopo il quale un tocco deve essere rilevato dallo smartphone. Se volete la massima reattività impostate questa barra al minimo. Con la quinta barra invece potete cambiare il numero di tocchi che lo smartphone può registrare in contemporanea, e quindi con quante dita potete premere sul display nello stesso momento. Vi consigliamo di lasciare il massimo su questa barra. Se non volete utilizzare le barre potete toccare sul menu a tendina su cui c’è scritto Default. Qui troverete dei gruppi di barre già impostati per avere certe prestazioni del display. Per la massima reattività impostate Super Optimized, per una reattività media scegliete Optimized, mentre per diminuire la reattività toccate su More Slow. Se volete che l’app si apra e si metta in funzione automaticamente all’avvio dello smartphone, allora mettete il segno di spunta sulla voce Start device on boot. Quando effettuate qualunque modifica premete su Apply changes… per salvarle altrimenti non diventeranno effettive. Infine potete utilizzare il bottone Defaults… se avete cambiato tutto e non ricordate come erano le barre prima. Attraverso l’uso di questo tasto tutti i parametri torneranno standard come prima che utilizzavate l’app. Non disinstallate l’app se volete impostare la reattività del touch screen, in quanto se lo fate non si potrà più calibrare touch screen e le modifiche andranno perse. Ovviamente questo vale solo ed esclusivamente fino alla prossima installazione dell’app stessa.

Vi lasciamo il link per scaricare gratis questa app per calibrare touch screen Android direttamente dal Play Store: SGS Touch Screen Booster

Calibrare touch screen Android: Impostazioni

calibrare touch

Purtroppo calibrare touch screen su uno smartphone o su un tablet Android non è possibile in modo valido per quanto riguarda ogni tipo di utilizzo dei dispositivi, se escludiamo l’uso della applicazione che vi abbiamo mostrato nel paragrafo precedente. Lo si può fare solamente con la tastiera virtuale che utilizziamo per scrivere. Tuttavia la tastiera è uno degli elementi che sono più importanti e richiedono più sensibilità nell’utilizzo di uno smartphone. Per tutti gli altri tipi di utilizzi potete però riuscire a capire se il touchscreen è davvero compromesso oppure è solo la vostra impressione. Vi spiegheremo come dopo il prossimo titolo di questa guida. Nel frattempo, se avete problemi nella digitazione con la tastiera, vi spieghiamo di seguito come calibrare touch screen con la tastiera virtuale.

Per calibrare touch screen sulla tastiera virtuale nel sistema operativo del robottino verde la prima cosa che dovete fare è recarvi nelle Impostazioni. Le trovate toccando sull’icona a forma di ingranaggio che a sua volta si trova nel menu principale del sistema operativo, accessibile dalla schermata Home. Una volta che siete nelle impostazioni scorrete in basso con uno swipe finchè, sotto la sezione Personali, non trovate la voce Lingua e immissione. Toccate sopra questa voce, ma vi avvisiamo che questa voce non è così su tutti i dispositivi. La guida prende come campione il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow nella versione stock. Ma se avete un altro sistema operativo oppure delle personalizzazioni al suo interno da parte della casa produttrice del vostro device, la voce di cui sopra potrebbe chiamarsi Lingua e inserimento oppure Lingua e testo, o ancora altri nomi simili. Una volta in questo menu, sotto la voce Tastiera e metodi di immissione che troverete scorrendo in basso, cliccate su Tastiera Android, sotto cui dovrebbe esserci la scritta Italiano. Si aprirà una finestra per le impostazioni della vostra tastiera virtuale, nella quale cliccando su Avanzate potrete personalizzare i parametri relativi alla calibrazione del touchscreen. Vi avvisiamo però che non tutti i device presentano queste opzioni, quindi potreste tranquillamente non trovare nulla.

Verificare la sensibilità del touch screen

calibrare touch

Verificare la reattività del proprio dispositivo è un ottimo modo per capire se il touch funziona bene oppure c’è bisogno di calibrare touch screen o di portare lo smartphone in assistenza tecnica per la sostituzione del display. Per verificare la sensibilità del touch screen esiste un’app che si chiama Multi Touch Benchmark Test.

Scaricate l’app al link che si trova alla fine del paragrafo toccando su Installa, e poi su Apri dopo l’installazione. Una volta che si è aperta l’applicazione iniziate a toccare lo schermo e verificate se il tocco viene rilevato dal dispositivo. Quando appaiono degli anelli vuol dire che il tocco è stato riconosciuto con successo. Provate anche a toccare più punti dello schermo in contemporanea con più dita, così potrete verificare se il vostro smartphone è in grado di riconoscere più tocchi sul display nello stesso momento. Se ciò non accadesse vuol dire che il vostro device ha qualche problema. Sulla interfaccia della applicazione verranno mostrati tutti i dati relativi ai tocchi come gli FPS, la pressione ed altro, dai quali potrete verificare se i test vanno a buon fine.

Vi lasciamo il link per scaricare gratis questa app per calibrare touch screen Android direttamente dal Play Store: Multi Touch Benchmark Test